Notizia Oggi Borgosesia > Politica > Politica Serravalle: “Eccoci” non è una lista civetta
Politica Serravalle e Grignasco -

Politica Serravalle: “Eccoci” non è una lista civetta

Sono tre le "squadre" che hanno annunciato la loro candidatura

politica serravalle

Politica Serravalle la candidata Laura Sauer presenta la sua lista e i loro progetti.

Politica Serravalle la presentazione

La lista “Eccoci!”, candidata a Serravalle per le elezioni amministrative, si presenta. In paese per ora sono tre i gruppi che hanno annunciato la volontà di scendere in campo. Dario Carnaghi con “Cambia Serravalle”, Lara Sauer con “Eccoci!” e Massimo Basso con “Noi per voi”. Una quarta lista di centro sinistra sta lavorando in vista delle elezioni.  La squadra della serravallese lo scorso fine settimana ha incontrato i cittadini. La serata è cominciata con un ricordo dell’ex vicesindaco Monica Mazzolari.

Non una lista civetta

Dopo, Sauer ha voluto puntualizzare un aspetto. «La nostra non è nata come una lista civetta di altre. Siamo tutti convinti di quello che stiamo facendo e vogliamo impegnarci per il paese. Vorrei sottolineare anche la vicinanza alla nostra squadra della Città di Varallo. In particolare del suo sindaco Eraldo Botta che all’ultimo non ha potuto intervenire alla nostra presentazione ma che ho sentito più volte e mi ha espresso appoggio e possibilità di collaborazione futura per iniziative e consigli».

I punti cardine

Si è passati a questo punto al programma elettorale. Per quanto concerne la sicurezza il gruppo si prefigge diversi obiettivi: miglioramento del sistema di videosorveglianza già esistente, la collaborazione con le forze dell’ordine e la dislocazione di postazioni fisse per il controllo della velocità su tutto il territorio. C’è poi l’intenzione di lavorare per l’installazione di un eliporto per atterraggio mezzo del 118 nell’area Cartiera a vantaggio delle situazioni di emergenza. Altro pilastro importante del programma è l’ambiente. Il commercio è un altro tema su cui punta la lista. Molteplici le idee anche per le frazioni tra cui l’istituzione di un assessore alle piccole cose e alle località lontane dal capoluogo e un delegato per ogni frazione.

Le elezioni sono fissate per il 10 giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente