Notizia Oggi Borgosesia > Senza categoria > A Varallo ancora troppe ”cacche” di cani: le multe non bastano
Senza categoria Varallo e Alta Valsesia -

A Varallo ancora troppe ”cacche” di cani: le multe non bastano

Residenti e commercianti esasperati soprattutto nella zona delle vecchie contrade

Proprietari di cani maleducati e incivili a Varallo. Ormai le lamentele dei negozianti e dei cittadini sono all’ordine del giorno. In molte zone della città l’inciviltà di chi possiede un animale d’affezione, e non si preoccupa delle altre persone che vivono o si trovano in visita a Varallo lasciando che il proprio cane sporchi muri e strade, crea disagi e fastidi. Dalle parole dei commercianti, soprattutto quelli della zona delle contrade storiche e dei cittadini che abitano in zone più periferiche, preferite perché poco frequentate e quindi più comode per non fare la fatica di raccogliere gli escrementi del proprio cane senza essere visti e quindi con la coscienza pulita, emerge soprattutto la frustrazione per la situazione lamentando il fatto che ormai ripulire la strada adiacente la propria abitazione, ma soprattutto limitrofa alla propria attività commerciale, sia diventato routine. Inoltre a molti esercenti è capitato più volte di ricevere insulti come risposta alla richiesta di non permettere al cane di fare i bisogni sui muri o di raccoglierli dal manto stradale.

Il tutto avviene nonostante il Comune abbia emesso un’ordinanza che prevede regole precise e sanzioni per i trasgressori. Chi porta il cane in giro per la città deve impedire che il proprio animale orini sui muri di edifici pubblici e privati , oppure ogni qualvolta le deiezioni siano in strada, deve provvedere immediatamente a ripulire la superficie con acqua e raccogliere gli escrementi con gli appositi sacchetti che in città vengono anche messi a disposizione di tutti gratuitamente.

«Purtroppo – commenta il sindaco Eraldo Botta – l’inciviltà di alcuni cittadini non si è arrestata neanche di fronte all’ordinanza e all’inasprimento delle sanzioni. Di conseguenza saranno inaspriti i controlli da parte della polizia municipale che controllerà a tappeto tutti coloro che si trovano a passeggiare con il proprio cane affinché abbiano con sé il necessario per eliminare e pulire i bisogni degli animali. Servirà portare con sé una bottiglietta d’acqua e i sacchetti. Inoltre credo fermamente che per contrastare il fenomeno sia necessaria la collaborazione di tutti. La maggior parte delle persone che posseggono un cane hanno un atteggiamento rispettoso ed educato, ma per colpa di pochi incivili tutti pagheranno con i controlli e le successive sanzioni. Chi assiste direttamente a comportamenti privi di educazione deve segnalarlo telefonando direttamente a me, al numero 329.4357954, o ai vigili. Tutto avverrà in forma anonima e sarà un passo importante per parlare in maniera diretta con chi commette questi atti fastidiosi. Negli ultimi mesi infatti ci sono già stati molti casi di questo genere e sono stati tutti risolti grazie alle testimonianze di chi ha visto o grazie all’utilizzo delle videocamere posizionate in numerosi punti della città».

Articolo precedente
Articolo precedente