Notizia Oggi Borgosesia > Sport > Scandalosa Cuneo – Pro Piacenza: gioca anche il massaggiatore
Sport Fuori zona -

Scandalosa Cuneo – Pro Piacenza: gioca anche il massaggiatore

Una partita che è stata una farsa: il Piacenza ha giocato presentandosi in ritardo e con solo sette giocatori.

Scandalosa Cuneo – Pro Piacenza: il club emiliano sarebbe stato radiato se non fosse sceso in campo, così si presenta solo con sette giocatori.

Scandalosa Cuneo – Pro Piacenza

Il 20-0 della partita di ieri, domenica 17 febbraio, segna il game over per il Pro Piacenza. La squadra emiliana si è infatti presentata alla partita con solo sette giocatori: sei di quali dalla squadra Primavera e come settimo uomo il massaggiatore. Il match è iniziato con 45′ di ritardo dovuto all’attesa della squadra in trasferta e al 15′ di partita ha poi fatto il suo ingresso l’ottavo giocatore (che aveva dimenticato il documento di identità). Il Pro Piacenza era a rischio esclusione se avesse mancato anche quest’ultimo appuntamento, non essendosi presentata già ad altre tre partite. Si è arrivati così al vergognoso epilogo di Cuneo.

Pro Piacenza in bancarotta

La Lega Pro non avrebbe dovuto neppure giocare una gara di campionato, perché priva dei requisiti per iscriversi (il club si trova infatti senza coperture finanziarie). Il patron della Pro Piacenza Maurizio Pannella, infatti, non ha mai versato un euro per la squadra, ha visto fuggire gli atleti tesserati in estate e due allenatori, eppure è riuscito a tenere per mesi in scacco le istituzioni calcistiche, tanto da evitare per ora la radiazione del club.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente