Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > A Lenta ancora tanti ricordi per don Gilio Ardissino
Attualità Gattinara e Vercellese -

A Lenta ancora tanti ricordi per don Gilio Ardissino

Da tempo malato, negli ultimi tempi era stato trasferito a Cigliano, dove è spirato a 82 anni.

A Lenta e Gattinara ancora tanti ricordi per don Gilio Ardissino, amato sacerdote della diocesi di Vercelli.

Tanti ricordi per don Gilio Ardissino

Celebrati lunedì 6 settembre, nella chiesa parrocchiale di Cigliano, i funerali di don Gilio Ardissino, morto all’alba di venerdì 3 settembre. Da tempo malato, dopo aver vissuto alla Casa del Clero di Vercelli, era stato trasferito negli ultimi tempi a Cigliano, dove è spirato a 82 anni. A dirgli addio i tanti fedeli che, fin dagli anni ‘60, lo hanno incontrato sulla loro strada.

Vice parroco a Santhià

Amatissimo vice parroco di Santhià tra gli anni ‘70 e i primi anni ‘80, don Ardissino fu anche insegnante alle scuole medie. E nella cittadina vercellese sono moltissime le persone che lo ricordano con rispetto e nostalgia.

E parroco a Gattinara

Nel 1983 don Ardissino divenne parroco di San Bernardo, a Gattinara, giovanissima realtà che era stata costituita solo pochi anni prima con la guida di monsignor Pino Cavallone, che andò invece a guidare la parrocchia di Sant’Agata.

Nel 1991 accolse nella sua piccola casa parrocchiale due giovani albanesi sbarcati a Bari in cerca di una vita migliore e si prodigò come avrebbe fatto un padre per inserirli nella comunità, trovare loro un lavoro, insegnare la lingua.

Dal 1997 divenne parroco di Lenta e Ghislarengo fino al 13 ottobre 2014, quando per raggiunti limiti di età lasciò l’incarico, venendo poi nominato Canonico della Cattedrale di Vercelli. La sua salute si era fatta troppo fragile. Don Ardissino era infatti malato da tempo.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *