Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Don Jarek lascia Gattinara e Lozzolo dopo 12 anni
Attualità Gattinara e Vercellese -

Don Jarek lascia Gattinara e Lozzolo dopo 12 anni

Il viceparroco di san Pietro prenderà servizio a Brusnengo, Masserano e Curino.

don jarek

Don Jarek lascerà le due comunità dopo un lungo servizio: si sposterà poco lontano.

Don Jarek lascia Gattinara

Gattinara deve salutare il suo vice parroco di san Pietro. Don Jarek Dobkowski, sacerdote salesiano polacco, nelle prossime settimane lascerà la città del vino, dopo dodici anni di servizio pastorale alla comunità gattinarese. La notizia era più che prevedibile ed era nell’aria già da qualche tempo, soprattutto considerando l’età media del clero vercellese e soprattutto alcuni lutti che hanno ridotto ulteriormente il numero di sacerdoti al servizio dell’arcidiocesi di Sant’Eusebio. A comunicarlo ufficialmente è stato il parroco di San Pietro, monsignor Franco Givone, al termine del triduo di San Francesco, una chiesa in cui don Jarek era di casa, in quanto la sua prima messa domenicale, quella delle 8,30, era celebrata nella chiesa di corso Vercelli.

Il trasferimento

Don Jarek lascerà anche la vicina comunità di San Giorgio in Lozzolo, di cui è parroco, per trasferirsi di pochi chilometri. Diventerà infatti parroco di Brusnengo, Masserano e Curino. «Dal 1978 a oggi – ha detto don Jarek – ho cambiato diciotto comunità. Ma quella di Gattinara è quella in cui sono rimasto di più, per ben dodici anni. Nei miei continui trasferimenti, spesso è stato difficile mettere le radici, ma qui invece è stato molto semplice. Ora sarà difficile togliere queste radici. Sento di aver messo delle radici qui, grazie alla bontà con cui sono stato accolto, alla gentilezza delle famiglie e dei fedeli che ho incontrato in tutti questi anni».

Esperienza internazionale

Parroco del mondo, don Jarek Dobkowski ha prestato il suo servizio pastorale in Terra Santa, Polonia, Libano, Stati Uniti d’America e Italia. Parla correttamente cinque lingue e, fedele alla tradizione salesiana di San Giovanni Bosco, esercita un carisma particolare sui giovani. Sin dal suo arrivo, infatti, si è preso cura dell’oratorio e ha dovuto affrontare la dipartita delle comunità delle suore Figlie di Maria Ausiliatrice, che hanno lasciato Gattinara, cercando comunque di mantenere vivo l’oratorio gestito un tempo dalle suore, che ora si chiama ancora “Il cortile delle suore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente