Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Gattinara pronta per il vax-day dei giovani
Attualità Gattinara e Vercellese -

Gattinara pronta per il vax-day dei giovani

Sabato dalle 17 alle 21 porte aperte per i giovani dai 16 ai 30 anni.

Gattinara pronta per il vax-day dei giovani

Gattinara pronta per vaccinare i più giovani: appuntamento per il pomeriggio di sabato 24.

Gattinara pronta per i vaccini

È arrivato il “Vax day giovani” a Gattinara. Sabato dalle 17 alle 21 permetterà ai giovani dai 16 ai 30 anni di accedere all’appuntamento con il vaccino o anticipare di qualche giorno l’appuntamento già fissato, in modo da vivere un’estate più sicura e serena, soprattutto per chi pensa di partire per le vacanze. Le dosi destinate a questa iniziativa speciale, promossa dall’Asl di Vercelli, sono un centinaio. Per aderire all’iniziativa, fino ad esaurimento dei posti disponibili o comunque fino a domani, è indispensabile fare la prenotazione rivolgendosi al municipio di Gattinara o telefonando al numero 0163. 824301, dalle 9 alle 13. Circa metà sono giovani gattinaresi e metà sono giovani che arrivano dai Comuni limitrofi e che hanno voluto approfittare di questa opportunità. «Molti giovani qui a Gattinara – spiega il sindaco Daniele Baglione – si sono già vaccinati, mentre molti altri hanno l’appuntamento già programmato a breve, quindi non hanno ritenuto di anticiparlo per qualche giorno. Però la risposta è stata buona, soprattutto a ridosso della partenza per le vacanze e il sistema messo a punto dall’Asl è molto ben organizzato».

Il programma

La giornata di sabato si aprirà con le vaccinazioni ordinarie (soprattutto sono stati convocati coloro che dovranno ricevere la seconda dose), per poi alle 17 iniziare con i giovani che hanno aderito al “Vax day giovani”: ognuno dei prenotati ha ricevuto un orario in cui presentarsi, con una cadenza di circa due minuti tra una convocazione e l’altra. Si procederà ad oltranza, fino a che non saranno terminate le dosi assegnate. Iniziative simili sono già state programmate dall’Asl di Vercelli in altri centri della provincia e nelle scorse settimane hanno visto ampia partecipazione di giovani, come testimoniano ad esempio le code davanti al teatro Civico di Varallo, dove però sono state inoculate circa 250 dosi in due giorni.

Il green pass

Già da settimane si parla del “green pass”, argomento che in queste ore sta tenendo banco e infiammando il dibattito politico. «Il green pass è uno strumento – commenta il sindaco Baglione – da usare assolutamente per i grandi eventi, in cui è fattibile il controllo. Non lo userei invece in ristoranti o locali, perché non mi sembra giusto costringere il ristoratore a trasformarsi in un addetto alla sicurezza e fare il controllo documenti ogni volta che qualcuno entra nel locale. Inoltre c’è il grande tema di coloro che hanno potuto vaccinarsi solo ora anche se avrebbero voluto farlo molto prima. Usato con criterio, il green pass è anche un modo per incentivare chi non si è ancora vaccinato a farlo, come sta succedendo in Francia».

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *