Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Mezzo milione per proteggere Isolella dalle piene della Sesia
Attualità Borgosesia e dintorni -

Mezzo milione per proteggere Isolella dalle piene della Sesia

Sono stati sbloccati alcuni fondi ministeriali: si potranno eseguire quindi i lavori per la sistemazione delle sponde del fiume

mezzo milione

Mezzo milione per la sistemazione delle sponde del fiume: così la zona di Isolella sarà più sicura.

Mezzo milione per i lavori

Novità in vista per la zona di Isolella. Lo sblocco di alcuni fondi ministeriali avvicina i lavori per la sistemazione delle sponde del fiume Sesia nella zona di Isolella. Il Comune ha messo in conto di programmare le opere per il prossimo anno. Si tratta di un intervento ingente, per un importo superiore al mezzo milione di euro. Il progetto finalizzato alla tutela idrogeologica era previsto da tempo dall’amministrazione comunale (ed era stato inserito nel programma delle opere pubbliche comunali nel 2014), ma lasciato in sospeso in attesa di vedere concretizzarsi le risorse. Cosa che ora è accaduta: «Il ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio ha sbloccato finanziamenti per quaranta milioni di euro destinati al territorio piemontese – evidenzia il sindaco Paolo Tiramani -. Si tratta di fondi statali che erano già stati preventivati dal Comitato interministeriale per la programmazione economica negli anni passati, che tuttavia il ministero non aveva mai provveduto a finanziare. E fra i tanti progetti rientra quello del Comune di Borgosesia, che ci permette così di realizzare questo importante lavoro».

La zona

L’area interessata è quella sulla sponda destra della Sesia, appena a monte del ponte pedonale che collega Isolella e Villa San Giovanni. «E’ uno dei punti del territorio comunale classificati a rischio di esondazione – spiega il primo cittadino -, e vi sono insediate alcune attività produttive che al momento non possono nemmeno ampliarsi proprio per l’assenza di sicurezza dal punto di vista idrogeologico. Si andrà dunque a mettere in sicurezza l’area con la realizzazione di barriere e massicciate che preserveranno in caso di piene e alluvioni. Avuta la garanzia del finanziamento, lo abbiamo messo in esecuzione per il prossimo anno».

I costi

L’importo riconosciuto è di 510mila euro. Anche altre zone attendono le risorse necessarie per lavori di sistemazione idrogeologica: «Alla Guardella c’è già un progetto pronto – conferma Tiramani -, è quello che interessa l’intero corso del Sessera. Anche in questo caso si sta attendendo la risposta definitiva per i finanziamenti che consentiranno l’esecuzione delle opere».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente