Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Non vado in ferie e affitto un negozio. A Roasio la scommessa di Ornella
Attualità Gattinara e Vercellese -

Non vado in ferie e affitto un negozio. A Roasio la scommessa di Ornella

Ornella Alberto ha deciso di aprire una boutique in paese dove vendere i suoi prodotti artigianali in pelle.

Roasio, la scommessa del negozio di pelletteria artigianale di Ornella Alberto.

«Non vado in ferie e affitto un negozio»

Dopo che l’anno scorso aveva lanciato il negozio da parrucchiera nel piccolo centro di Asei a Sostengo, Ornella Alberto ha deciso di scommettere ancora una volta su se stessa. E così al posto della vacanza ha deciso di regalarsi un anno di affitto a Roasio per lanciare la sua linea di borse e altri prodotti di pelletteria da lei personalmente realizzati.

«Ho deciso di provarci e regalarmi invece della vacanza un anno di affitto e vediamo se riesco a lavorare – racconta -. Ho realizzato anche accessori da uomo, inoltre in negozio si trovano anche scarpe di un artigiano del posto, oltre a grembiuli e tracolle da uomo. Ci voglio provare, chissà che possa mai diventare un lavoro vero e proprio».

La passione per la pelletteria

«Dieci anni fa, quando avevo chiuso la mia attività di parrucchiera a Milano, ero andata a fare l’apprendista in una pelletteria – spiega -. Ho sempre fatto eventi a Milano, ma adesso per questioni famigliari non posso spostarmi e ho deciso di fare comunque qualcosa sul territorio».

«Avrei voluto aprire un laboratorio di borse a Sostegno, ma forse non sono brava nel propormi. Non sono una commerciante, ma mi ritengo una artigiana – racconta -. Avevo presentato anche un progetto della Regione Piemonte proprio per l’apertura dell’attività, ma pur avendo avuto un buon riscontro avevo deciso di fermarmi».

La scommessa del negozio

Da qui la decisione di aprire il negozio di parrucchiera ad Asei che le sta dando soddisfazioni. Ma l’idea che da un po’ le frullava in testa era quella di proporre i suoi prodotti di pelletteria. «Già nel negozio di parrucchiera – spiega – avevo messo in mostra le mie creazioni e i clienti le apprezzavano»

I prodotti sono venuti fuori uno dopo l’altro. «Non amo la tecnologia e forse sarebbe più facile puntare sul commercio online, ma mi piace che le mie creazioni vengano viste dal vivo. Da qui l’idea di aprire un negozio. Ho preso però anche una persona che dovrebbe seguirmi nella parte online».

Intanto giovedì 29 luglio sarà proposta una sfilata e aperitive bag dove sfileranno modelle per proporre articoli in vendita con un buon margine di sconto.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *