Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Nuova diga sul Sessera promossa dal Bacino del Po
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Nuova diga sul Sessera promossa dal Bacino del Po

E “Custodiamo la Valsessera” torna a smontare i presunti elementi a favore del progetto del Consorzio Baraggia.

Nuova diga sul Sessera promossa dal Bacino del Po. Per gli ambientalisti si apre un nuovo fronte.

La nuova diga piace anche al Bacino del Po

Anche il Piano di Gestione del Po rilancia il progetto della diga in Valsessera. Nella graduatoria generale del bacino idrografico padano la diga sul torrente Sessera si colloca al 97esimo posto. La lista conta in totale 146 proposte di opere presentate e 138 valutate.

LEGGI ANCHE: Protesta in Valsessera. Ecco perché diciamo di no alla diga

Interviene di nuovo “Custodiamo la Valsessera”

Ma il comitato “Custodiamo la Valsessera” interviene per riaffermare la sua contrarietà al progetto. Una osservazione in particolare è dedicata al piano nazionale di interventi nel settore idrico. «In questo documento – spiega il presidente dei custodi Albino Foglia Parrucin – l’Autorità di bacino Po (AdBpo) ha stilato una graduatoria delle 138 proposte di opere infrastrutturali pervenute e segnalato alcune opere, tra cui la diga in Valsessera».

Un progetto che merita?

Nella graduatoria relativa alla sezione “Realizzazione di nuove grandi dighe che potrebbero essere finanziati con Recovery Fund” la diga in Valsessera si piazza al sesto posto, a pari merito con la diga Serra degli Ulivi. Riguardo alla diga in Valsessera, nel documento si parla di un’opera «già con una Via nazionale conclusa con un parere positivo di compatibilità ambientale con prescrizioni».

Proprio su questo punto l’associazione “Custodiamo la Valsessera” ha voluto intervenire. «Obiettiamo sul punteggio assegnato alla diga sul torrente Sessera, ritenuto fortemente sovrastimato. Abbiamo osservato inoltre che tale opera ha comunque ottenuto un punteggio inferiore ad altre o a pari merito con un’opera, la diga Serra degli Ulivi, sempre in Piemonte. Quest’ultima presenta un rapporto tra costi e benefici più vantaggioso e minori impatti ambientali rispetto alla diga sul torrente Sessera, posta all’interno di un SIC, con detrimento alla biodiversità lì tutelata».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Un Commento

  • Giovanni ha detto:

    “Ma il comitato “Custodiamo la Valsessera” interviene per riaffermare la sua contrarietà al progetto” E noi tutti aggiungiamo un sonoro “chissenefrega”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *