Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Quarona buoni alimentari per 15mila euro a 74 famiglie
Attualità Borgosesia e dintorni -

Quarona buoni alimentari per 15mila euro a 74 famiglie

Sono state esaudite tutte le richieste delle famiglie messe in difficoltà economica dall'emergenza sanitaria.

quarona buoni

Quarona buoni alimentari distribuiti a 74 nuclei familiari: esaudite tutte le richieste.

Quarona buoni spesa

Una boccata di ossigeno per le famiglie messe in difficoltà economica dall’emergenza Coronavirus: è stata consegnata la prima consistente tranche di aiuti economici a Quarona. Si tratta delle somme derivate dal fondo di Solidarietà alimentare stanziato dal governo, che per Quarona ha visto l’assegnazione di 21mila euro. Nei giorni scorsi sono stati consegnati buoni spesa a 74 nuclei familiari (per complessive 177 persone) per un totale di 15.200 euro e pacchi spesa a 35 famiglie. Sono rimasti a disposizione seimila euro che il Comune si riserva di assegnare con una seconda destinazione (e pertanto la possibilità di richiedere gli aiuti è sempre aperta) a cui si vanno ad aggiungere le offerte raccolte attraverso il conto corrente ad hoc istituito dal Comune.

Le richieste

«Siamo riusciti a esaudire tutte le richieste arrivate – dice il sindaco Francesco Pietrasanta -. Come avevamo detto, la priorità era dare un aiuto ai nuclei familiari più colpiti dall’attuale situazione di emergenza, quanti da un giorno all’altro si sono ritrovati senza lavoro, senza un’entrata economica, una difficoltà che ha come diretta causa le restrizioni dovute al virus. Si è comunque riusciti a destinare risorse anche ad altre famiglie che si trovano in difficoltà e faticano andare avanti. Sulla base delle singole situazioni familiari sono stati modulati i buoni spesa tenendo presente il numero di persone che costituiscono il nucleo familiare. Per un’altra trentina di famiglie sono invece stati preparati dei pacchi spesa già confezionati con beni di prima necessità».

I prossimi aiuti

Restano ancora seimila euro che verranno assegnati in un successivo momento, verso la fine di maggio: «La parte restante verrà utilizzata dando sempre priorità a chi è del tutto fermo, a chi non ha entrate – anticipa il primo cittadino -. Sempre per dare una mano a chi è in difficoltà, verranno destinate le offerte raccolte con il contro corrente attivato dal Comune, che ha già raggiunto i diecimila euro». Per richiedere gli aiuti del fondo di Solidarietà alimentare è da presentare il modulo che si può recuperare in municipio (in un banco all’ingresso) o sul sito Internet del Comune (www.comune.quarona.vc.it). Le domande verranno prese in considerazione dagli uffici comunali per valutare se rispondano ai criteri e per la ripartizione della somma. I buoni sono numerati e nominativi, cosicché solo il titolare potrà utilizzarli, da spendere nei negozi di Quarona convenzionati e solo per determinati prodotti.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente