Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Settimana Santa mai vista: celebrazioni a porte chiuse
Attualità Gattinara e Vercellese -

Settimana Santa mai vista: celebrazioni a porte chiuse

Le disposizioni dell'arcivescovo di Vercelli: sospese anche le tradizionali Vie Crucis del Venerdì santo.

Settimana Santa mai vista: celebrazioni a porte chiuse. Le disposizioni dell’arcivescovo di Vercelli: sospese anche le tradizionali Vie Crucis del Venerdì santo.

Settimana Santa mai vista: celebrazioni a porte chiuse

L’arcivescovo di Vercelli Marco Arnolfo ha dettato la linea per le celebrazioni della Settimana Santa, che si apriranno domenica con le Palme. Prima indicazione: le celebrazioni dovranno svolgersi “senza concorso di popolo”. Cioè a porte chiuse e a chiese vuote. Una cosa mai vista. Oltre al celebrante potranno esserci solo un diacono, un lettore, un cantore e un organista. E due operatori per una eventuale “diretta” sui social.

LEGGI ANCHE: Varallo annulla la storica processione delle Sette Marie

Saltano la benedizione degli ulivi e il Giovedì santo

Cancellata la benedizione (e relativa distribuzione nelle case) dei rami di ulivo. Cancellata del tutto la celebrazione del Giovedì santo, rinviata forse alla ” Giornata di fraternità sacerdotale” di giugno.

Niente rappresentazioni della Via Crucis

Abolite ovviamente le varie rappresentazioni della Via Crucis il giorno di Venerdì santo. Si celebra la messa a porte chiuse, e stop. Mentre il Sabato santo si vede “tagliata” la processione col fuoco, e nemmeno ci sarà la benedizione dell’acqua.

Una sola messa a Pasqua

Il giorno di Pasqua ci sarà una sola messa, anche in questo caso dove possibile trasmessa in diretta ai fedeli. Rinviate all’autunno cresime e prime comunioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente