Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Sostegno fa la raccolta differenziata ma… lungo la strada
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Sostegno fa la raccolta differenziata ma… lungo la strada

Rifiuti ordinatamente suddivisi ma abbandonati sul ciglio della carreggiata: inspiegabile gesto di inciviltà al confine con Villa del Bosco.

sostegno fa

Sostegno fa la raccolta differenziata dei rifiuti trovati lungo la strada.

Sostegno fa la raccolta differenziata

«Mercoledì 13 febbraio sulla strada provinciale tra Roasio e Sostegno e per la precisione negli ultimi cinquecento metri, prima di entrare in Sostegno, sono stati raccolti numero quattro sacchi di bottiglie e plastica in genere, più due sacchi di bottiglie di vetro e lattine, più una cassetta in plastica dell’acqua minerale ,fogli di consegna, sacchetti di carta che contenevano i vari pranzi con relativo scontrino ,poi il resto non lo elenco nemmeno – spiega un cittadino di Sostegno su Facebook -.. Sei mesi fa sulla stessa strada erano stati raccolti tre sacchi pieni di bottiglie e plastiche varie. A questo punto uno si domanda una semplice cosa e cioè: una parte di italiani ha collegato il cervello con il resto del corpo, oppure fa il furbo, oppure approfitta di questi anni di falso buonismo e di assoluta assenza istituzionale, oppure per ultimo non paga gli oneri dovuti per la raccolta differenziata e si sente libero di disfarsi della medesima dove vuole».

Indizi

Il maleducato ha lasciato pure parecchi indizi: «E’ un consumatore intensivo dell’acqua Guizza. Questo lo puntualizzo perché esattamente due giorni dopo la pulizia sono miracolosamente comparse già quattro bottiglie della medesima acqua che si vanno ad aggiunge alle altre che erano la maggioranza tra tutte le varietà di acque. Ma le istituzioni ogni tanto invece di parlare sempre a vanvera si fanno almeno una domanda che è quella di capire se la nostra società continuando a fare scempio attorno a sé come sta facendo in questi ultimi anni ha ancora possibilità di sopravvivere all’auto estinzione? La risposta alla prossima raccolta dei trofei che la nostra cosiddetta società del progresso ci lascerà a bordo strada». Sempre sulla stessa strada provinciale qualche anno fa era stato trovato un vero e proprio “cimitero” di vecchi pneumatici buttati per la riva, un malcostume che durava da anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente