Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Sportello mangia-burocrazia apre a Gattinara
Attualità Gattinara e Vercellese -

Sportello mangia-burocrazia apre a Gattinara

Tutti i giovedì mattina una ex funzionaria del Comune è a disposizione per dare una mano ai "perseguitati" delle carte bollate.

Sportello mangia-burocrazia apre a Gattinara: un servizio che si propone di aiutare i cittadini perseguitati da scartoffie, norme e commi.

Sportello mangia-burocrazia ogni giovedì mattina a Gattinara

A Gattinara nasce lo sportello a favore dei cittadini “perseguitati” dalla burocrazia. Tutti i giovedì mattina dalle 9.30 alle 12.30 al Centro incontri di corso Cavour è a disposizione dei cittadini Graziella Lanati, ex funzionaria del Comune. Lo sportello è infatti promosso dal Comune di Gattinara in collaborazione con il Codacons. E ha l’obiettivo di rispondere in modo efficiente e veloce alle diverse questioni burocratiche che spesso affliggono le persone, in modo particolare gli anziani. «Pensiamo – dicono dal municipio – ai problemi con le bollette, alla compilazione dei vari moduli, ai contratti attivati senza esplicito consenso e via elencando».

Un’esperta del settore

Il presidio si avvale della collaborazione volontaria di Graziella Lanati, per anni responsabile del settore finanze del Comune di Gattinara. Quindi persona particolarmente esperta nel dirimere pratiche burocratiche. «L’obiettivo di Graziella, la “mangia burocrazia” – commenta il Sindaco Daniele Baglione – è quello di fornire ai nostri concittadini uno sportello di riferimento. Un servizio dove trovare una persona che possa comprendere le problematiche che quotidianamente ci troviamo ad affrontare quando abbiamo a che fare con i più svariati servizi. E aiutare concretamente a risolvere i problemi che si incontrano evitando così le sovrapposizioni e le ridondanze burocratiche tra i vari enti. Ringrazio vivamente Graziella Lanati per la sua disponibilità nel mettere a disposizione il proprio tempo libero per portare avanti questo importante progetto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente