Seguici su

Attualità

Tragedia in Sudafrica, la Valsesia si stringe intorno a Emanuela

Pubblicato

il

Tragedia in Sudafrica, la Valsesia si stringe intorno a Emanuela. Centinaia di messaggi di cordoglio e vicinanza dopo l’incidente mortale di Edoardo Barbaglia.

Tragedia in Sudafrica, la Valsesia si stringe intorno a Emanuela

Uno dei primi a postare un messaggio di vicinanza è stato, sabato mattina, l’ex sindaco Paolo Tiramani: «Ho appreso in queste ore questa terribile notizia. Perdere un figlio è una grande ingiustizia, non dovrebbe mai capitare a nessuno. Sono vicino ad Emanuela e alla sua famiglia in questo terribile momento, la politica, le incomprensioni non hanno più alcuna importanza. Riposa in pace».

Un messaggio rivolto a Emanuela Buonanno, che fu vice di Tiramani prima che le loro strade si dividessero, con strascichi di tensione. Ma la tragedia umana che ha colpito la famiglia della donna va al di là di ogni dissidio politico.

Centinaia di messaggi

In queste ore sono stati centinaia e centinaia i messaggi postati sui social per dare un segno di vicinanza a Emanuela, che ha perso il figlio Edoardo in un incidente d’auto nei pressi di Città del Capo in Sudafrica, dove viveva da qualche anno. E dove circa un anno fa era diventato padre.

Un incidente dalla dinamica ancora ignota. Pare comunque che né la compagna, né il figlioletto fossero in auto con Edoardo. I genitori Emanuela ed Enrico sono volati in Sudafrica.

“Non ci sono parole per la perdita di un figlio, un dolore immenso. Condoglianze” è uno dei tanti altri commenti. “Non c’è dolore più grande nel perdere i figli , non ci sono parole che possano alleviare il dolore della famiglia. Condoglianze un abbraccio di cuore”.
Maggiori particolari su Notizia Oggi in edicola

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *