Seguici su

Idee & Consigli

Il conflitto tra la Germania e la Malta Gaming Authority: una disamina delle posizioni

Pubblicato

il

Skyline di La Valletta, capitale di Malta (Depositphotos)
Skyline di La Valletta, capitale di Malta (Depositphotos)

La diffusione del gioco d’azzardo online ha aperto diversi scenari normativi e diplomatici. Una controversia in corso riguarda la Germania e la Malta Gaming Authority. In questo articolo, esamineremo i regolamenti dell’UE e la legge maltese in materia di gioco d’azzardo e l’interpretazione della legge da parte della Germania rispetto alla protezione offerta dalla Malta Gaming Authority ai propri concessionari.

I regolamenti dell’UE e la legge maltese

La regolamentazione europea del gioco d’azzardo si concentra sulla tutela dei consumatori e della legalità. In questo contesto, la legge maltese non crea motivi aggiuntivi per il rifiuto di riconoscere o eseguire le sentenze rispetto a quelli già stabiliti dai regolamenti UE. L’articolo 56A del disegno di legge 55 precisa ulteriormente questi motivi di rifiuto, interpretandoli in termini di ordine pubblico. L’obiettivo di questi regolamenti è quello di garantire un gioco d’azzardo responsabile e prevenire il riciclaggio di denaro.

La posizione della Germania

L’autorità tedesca per il gioco d’azzardo sostiene che la decisione di rafforzare il controllo sugli operatori e di mettere le mani sulle licenze in caso di sentenze e condanne ottenute da società con licenze maltesi crei un ambiente favorevole per i concessionari di gioco d’azzardo che non rispettano le leggi tedesche. La Germania si oppone quindi alla protezione offerta dalla legge maltese ai suoi concessionari.

La posizione della Malta Gaming Authority

La Malta Gaming Authority spiega che la legge non impedisce di intraprendere alcuna azione contro un titolare di licenza. Tuttavia, tali azioni devono essere coerenti con la legalità del quadro maltese del Gambling Act, che sottolinea la necessità di garantire un gioco d’azzardo responsabile e trasparente e di evitare il riciclaggio di denaro. MGA è quindi impegnata a garantire la conformità dei propri concessionari alle leggi maltesi e alle normative UE.

Conclusioni

Il conflitto tra la Germania e la Malta Gaming Authority, che riguarda la protezione offerta dalla legge maltese ai propri concessionari di gioco d’azzardo, evidenzia l’importanza di adottare regolamenti a livello europeo. Sebbene la regolamentazione UE del gioco d’azzardo abbia come obiettivo la protezione dei consumatori e la legalità, esistono ancora alcune divergenze tra i vari Paesi membri come, ad esempio, in Italia non sono autorizzati operatori senza licenza Aams/Adm (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli).

Sarà interessante vedere come questa controversia verrà risolta, anche alla luce del fatto che l’UE sta lavorando a una nuova regolamentazione che potrebbe rendere ancora più complesse le dinamiche tra i vari Stati membri. In ogni caso, l’obiettivo principale deve essere quello di garantire un gioco d’azzardo sicuro, responsabile e trasparente, mettendo sempre al primo posto la tutela dei consumatori.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *