Notizia Oggi Borgosesia > Senza categoria > Varallo, il Fondo Tempia presenta la nuova sede a Villa Barbara
Senza categoria Varallo e Alta Valsesia -

Varallo, il Fondo Tempia presenta la nuova sede a Villa Barbara

Pochi giorni fa

A Varallo nuova sede per il “Fondo Edo ed Elvo Tempia”. In numerosi cittadini hanno preso parte all’open day organizzato pochi giorni fa dal sodalizio per mostrare i nuovi ambienti allestiti all’interno della nuova sede di Villa Barbara messa a disposizione dal Comune e le attività che qui vengono portate avanti. «Questa sede – ha detto Viola Erdini, presidente della Fondazione Tempia e nipote del suo fondatore – inaugurata la scorsa primavera rappresenta un rilancio della nostra attività aVarallo e una nuova partenza. Siamo qui dal 2011 e desideriamo che questo luogo che possiede una posizione centrale diventi un vero e proprio luogo di incontro. Vogliamo che più cittadini possibile conoscano i servizi che offriamo sul territorio, dalle visite gratuite ai programmi di screening con l’ambulatorio mobile affinché i Valsesiani sappiano che possono contare anche sul nostro aiuto e sulla nostra pluriennale esperienza per la prevenzione, la diagnosi precoce e le terapie».

All’appuntamento erano presenti anche la banda musicale cittadina e le donne con i tipici costumi valsesiani e dopo il taglio del nastro da parte della presidente Erdini e del vicesindaco Pietro Bondetti è stata mostrata dettagliatamente l’attività svolta dall’istituzione. «Si tratta – ha detto il direttore generale Pietro Presti – di un traguardo importante per il territorio valsesiano, un’opportunità importante di stare più vicino alle persone e aiutarle anche ad affrontare tutto quello che gravita attorno alle malattie oncologiche attraverso un aiuto concreto ma anche attraverso la sensibilizzazione».

La Fondazione infatti porta avanti diversi progetti che offrono ai Valsesiani la possibilità di salvaguardare la propria salute. «Dal 2012 – ha spiegato direttrice sanitaria Adriana Paduos – anno in cui è effettivamente iniziata l’attività della Fondazione sono state effettuate 2.313 visite totali nell’ambito della dermatologia con la mappatura dei nei, visite otorinolaringoiatriche, visite senologiche e portato avanti diversi progetti come il “Progetto Grissino” ideato per sensibilizzare la popolazione riguardo al tema oggi molto attuale dell’obesità. Inoltre grazie al “Progetto Rotary e Inner Wheel Valsesia” uno dei nostri camper utilizzato per le visite è stato riconvertito per essere utilizzato come luogo dove tenere le visite gratuite nelle varie località della Valsesia in accordo con i loro sindaci».

Articolo precedente
Articolo precedente