Notizia Oggi Borgosesia > Sport > Stefano Sottile conquista il bronzo ad Ancona con un salto da 2,16
Sport Borgosesia e dintorni Sessera, Trivero, Mosso -

Stefano Sottile conquista il bronzo ad Ancona con un salto da 2,16

Terzo posto anche per la giovane Chiara Sala del gruppo sportivo Zegna.

stefano sottile

Stefano Sottile guadagna il terzo posto ai campionati italiani assoluti indoor di atletica leggera.

Stefano Sottile terzo

Risultati brillanti per gli atleti locali ai campionati italiani assoluti indoor di atletica leggera, andati in scena nel weekend ad Ancona. Spiccano il solito Stefano Sottile e la giovane Chiara Sala del gruppo sportivo Zegna. Entrambi tornano a casa con un bronzo, mentre sette sono state le medaglie complessivamente ottenute dagli atleti piemontesi impegnati in terra marchigiana.
Per Sottile (tesserato per le Fiamme Azzurre) era il rientro alle gare nel salto in alto, dopo un lieve problema muscolare che comunque non gli ha consentito di lavorare al meglio.

I risultati

Il borgosesiano ha onorato la rassegna tricolore con un buon 2,16, misura che gli è valsa il terzo posto alle spalle di un inarrestabile Gimbo Tamberi che è volato fino a 2,35. Sottile era entrato in pedana a 2,08, poi ha saltato 2,12, mentre ci sono voluti tre tentativi per oltrepassare l’asticella ai 2,16. Ha sbagliato ai 2,20 volendo poi passare direttamente ai 2,23 senza riuscire a sfruttare le tre possibilità.

Chiara Sala

Per raggiungere il terzo posto finale, invece, Sala ha dovuto superarsi: i 3735 punti ottenuti nel pentathlon, infatti, rappresentano il suo primo personale. L’8.84 sui 60 ostacoli è stato il miglior risultato tecnico ottenuto dalla giovane dello Zegna. La presenza in classifica alle sue spalle della compagna di club Silvia Nicola, quinta con 3581 punti, e di Elisa Tosetto (SAF Atletica Piemonte) settima con 3491 punti, entrambe al primato personale, testimonia la buona tradizione della specialità delle prove multiple in Piemonte.
E nella gara del salto in lungo femminile, diventata celebre per il 6,91 della doppia figlia d’arte Larissa Iapichino (nuovo record mondiale Under 20 e miglior misura italiana indoor eguagliando mamma Fiona May), buon nono posto per l’altra portacolori dello Zegna Milica Travar, che ha chiuso con la misura 5,85. Davanti a lei (quinta) l’altra piemontese Veronica Crida con 6,22.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *