Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Pollice verde per la marijuana, coppia arrestata a Netro
Cronaca Gattinara e Vercellese -

Pollice verde per la marijuana, coppia arrestata a Netro

I carabinieri erano intervenuti per una lite, ma si sono insospettiti

Pollice verde per la marijuana per una coppia che in casa aveva una serra.

Pollice verde per una coppia

A finire nei gua anche una 26enne di Roasio ma domiciliata a Netro con il compagno. E’ accusata di coltivazione di stupefacente in concorso. Insieme a lei i carabinieri hanno arrestato il compagno 31enne. Tutto il materiale è stato trovato nella loro abitazione di Netro. La scoperta è avvenuta quasi per caso.

 

Intervento per una lite

Martedì i carabinieri erano intervenuti in una casa di Netro per una violenta lite tra il 31enne e i genitori. I militari insospettiti dal persistente odore tipico delle coltivazioni di marijuana hanno poi proceduto di iniziativa alla perquisizione dell’immobile e delle relative pertinenze, rivenendo e ponendo sotto sequestro cinque piante di marijuana alte circa 140 centimetri, 100 grammi di foglie di marijuana già trite, due serre e diverso e materiale atto alla coltivazione delle piante di marijuana e la climatizzazione delle serre. Ma la coppia in casa deteneva anche quattro spade lunghe circa 100 centimetri, due pugnali con lama lunga 30 centimetri, due katane. Le armi bianche non erano mai state denunciate ed erano di proprietà dell’uomo che deve rispondere anche di questo reato.

Le piante gettate dalla finestra per depistare i carabinieri

Piantagione in casa

La coppia in casa aveva una vera e propria piantagione, entrambi i soggetti sono risultati incensurati. Ma dovranno spiegare perchè nell’alloggio avevano una vera e propria serra. Inoltre l’uomo sapendo dell’arrivo dei carabinieri avrebbe buttato alcuni vasi di marijuana dalla finestra per non farli trovare. Ma è stato un tentativo maldestro di depistare le indagini. Le piante gettate sono state trovate quasi subito.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente