Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Acquedotti Valdilana divisi tra due gestori: ora bisogna scegliere
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Acquedotti Valdilana divisi tra due gestori: ora bisogna scegliere

Con le ferie estive di mezzo l’intenzione è ritrovarsi a settembre per valutare la questione e capire come muoversi.

Acquedotti Valdilana divisi tra due gestori e il Cordar Valsesia non vuole beghe legali.

Acquedotti Valdilana divisi tra due gestori

Acquedotti e scarichi del nuovo Comune di Valdilana in ballo tra due gestori: Cordar Valsesia per la parte di Trivero, Cordar Biella per Soprana, Mosso e Valle Mosso. E in casa Cordar Valsesia si vuole assolutamente evitare un altro “caso Borgosesia” scoppiato alcuni anni fa con l’ente delle acque costretto poi a pagare l’uscita del Comune dal consorzio. Con Trivero confluito nel Comune di Valdilana bisogna capire come la nuova amministrazione intenda organizzare il servizio idrico. Tanto più che l’ex Comune di Trivero deteneva il maggiore “pacchetto” di quote del Cordar Valsesia. E adesso ha un piede già fuori dal consorzio.

La questione

Non è possibile che lo stesso Comune abbia diversi gestori per i servizi idrici. Ci sono problematiche diverse (bollette, tariffe, competenze in caso di intervento e altri problemi). Se ne è parlato nell’ultima assemblea in cui il Cda ha presentato un bilancio positivo. L’amministratore delegato Silvano Barberis Negra ha auspicato che vada a delinearsi in tempi rapidi la scelta del neonato Comune di Valdilana per la gestione del servizio idrico. La legge parla chiaro: agli enti di nuova formazione dà tre anni di tempo per ottemperare e decidere quale deve essere il gestore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente