Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Birra di Portula alla conquista dei pub d’Italia
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Birra di Portula alla conquista dei pub d’Italia

La “Bramabirra” del Beer In si è aggiudicata il primo posto alla fiera di Rimini

Birra di Portula vince alla fiera di Rimini nella categoria Red Italian Grape Ale e va alla conquista dei pub d’Italia

Birra di Portula vince a Rimini

Il birrificio artigianale Beer In conquista un primo e un secondo posto alla “Beer attraction” di Rimini. Si tratta della fiera internazionale dedicata alle specialità birrarie e alle birre artigianali. Nato a Portula e poi trasferito a a Trivero, il Beer In si è infatti aggiudicato con la “Bramabirra” il primo posto nella categoria Red Italian Grape Ale e il secondo posto in un’altra categoria con la birra “Piru pistun”, il nome con cui in dialetto si designa la libellula.

La passione di Gianni, “papà” del birrificio

«Per noi è stata una vera soddisfazione – dice Gianni Mazza, il portulese che ha fondato il birrificio – Era la prima volta che veniva proposta questa categoria ed era anche la prima volta che presentavamo la “Bramabirra”. Una birra che è appunto fatta con il 35 per cento di uva Bramaterra. Questa birra è frutto del mio lavoro e di quello del birraio Luca Fila Robattino. Mi considero il papà del birrificio e, con gli altri soci, è stato appagante avere questi importanti riconoscimenti». La “Beer attraction” ha tenuto banco lo scorso fine settimana. Vi hanno partecipato 1650 birre presentate da 279 produttori italiani, che sono state valutate da giurati provenienti da tutto il mondo.

Il primo laboratorio in casa

La storia del Beer In inizia a Portula per volontà di Gianni Mazza, collezionista di birre nonché homebrewer, cioè produttore di birra artigianale a casa. Volendo provare a produrre birra anche per altri, l’uomo  ha creato un primo microbirrificio sfruttando alcuni locali della sua casa.  «Con me hanno iniziato degli amici di gioventù e da allora sono stati fatti passi da gigante. Ormai a Portula non ci stavamo più e quindi nel 2015 siamo andati in una ex filatura in frazione Zoccolo a Trivero. Ci siamo ingranditi, vista la richiesta. I nostri prodotti vanno in tutta Italia soprattutto nei pub».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente