Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Cacciatori a ridosso delle case: proteste a Roasio
Attualità Gattinara e Vercellese -

Cacciatori a ridosso delle case: proteste a Roasio

Già un paio di settimane fa non erano mancate le proteste, soprattutto sui social.

spara al nipote

Cacciatori a ridosso delle case e lungo la strada provinciale.

Cacciatori a ridosso delle case

Altra domenica di pressione per gli abitanti di Roasio e Villa del Bosco che hanno dovuto fare i conti con l’ennesima battuta di caccia al cinghiale. Già un paio di settimane fa non erano mancate le proteste, soprattutto sui social, per la presenza dei cacciatori armati di fucili che si aggiravano nei pressi delle abitazioni. Stavolta sono stati notati lungo la strada provinciale.
LEGGI ANCHE: Cacciatori ultraottantenni, sono 25mila in tutta Italia

Polemica sui social

C’è chi ironicamente ha scritto: «Non sapevo di avere un poligono vicino a casa» riferendosi ai continui rumori di spari provenire dal bosco. C’è chi ha notato i cacciatori anche lungo la strada provinciale tra Roasio e Villa del Bosco e chi ha rincarato la dose: «Sembrano terroristi. È ora di finirla. Per chi ha cani e vorrebbe farsi passeggiate vicino a casa, tranquille, non può più farlo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente