Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Fusione Mera-Alagna i soci hanno dato il via libera
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Fusione Mera-Alagna i soci hanno dato il via libera

mera seggiovia

Un ulteriore passo in avanti nell’interesse del turismo e del territorio

Monterosa 2000 e Alpe di Mera Spa hanno dato il via al progetto fusione delle due stazioni sciistiche, un ulteriore passo in avanti nell’interesse del turismo e del territorio. Nelle due assemblee separate le società hanno votato il via all’operazione. Tutti i soci si sono presentati e adesso si possono fare gli ulteriori passi. Anche perchè per arrivare alla fusione vera e propria bisognerà attendere qualche mese.

Monterosa 2000 ha radunato Pierluigi Prino, presidente dell’Unione montana, Gabriele Maria Simonetti di Finpiemonte, Alessandro Ciccioni della Camera di commercio Biella e Vercelli, Angelo Dago per la Provincia di Vercelli, oltre ai sindaci Roberto Veggi di Alagna, Alberto Giacomino di Riva Valdobbia e Andrea Gilardi di Scopello, e al Cda retto da Luciano Zanetta come presidente, quindi Gianni Filippa vice e dai consiglieri Cesare Ponti e Guido Rossi.

Alpe di Mera Spa invece ha dato fiducia all’amministratore unico Luciano Ferro che ha preso parte all’assemblea con i rappresentanti dell’Unione montana Valsesia, Ciccioni della Camera di commercio Biella e Vercelli, Dago per la Provincia oltre ai sindaci di Scopello, Pila, Piode, Scopa e Varallo. E’ stato un nuovo passaggio fondamentale dopo che già lo scorso marzo in Regione era stato siglato l’accordo di programma per il completamento del sistema sciistico della Valsesia.

L’obiettivo della fusione è di dare un servizio completo. Alagna e Mera di fatto hanno clientele diverse, prossimamente saranno discusse anche le strategie e le idee in modo poi da arrivare alla prossima stagionale invernale con un nuovo assetto.

Articolo precedente
Articolo precedente