Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Maggiora nuovo parroco si presenta al “Pomofiore” | Le foto
Attualità Novarese -

Maggiora nuovo parroco si presenta al “Pomofiore” | Le foto

Padre Armando Verdina ha fatto parte della giuria durante la manifestazione

maggiora nuovo parroco

Maggiora nuovo parroco si è presentato al paese in occasione della manifestazione del Pomofiore.

Maggiora nuovo parroco si presenta

Una giornata tra sfide e divertimento con il Pomofiore di Maggiora, che ha visto anche la presentazione del nuovo parroco del paese. Sabato scorso si è tenuta la quinta edizione della manifestazione che ha visto sul palco dell’oratorio 13 partecipanti e due gruppi; si sono esibiti di fronte a un pubblico e una giuria che ha poi stilato una classifica. I premi sono stati per la categoria dei “fiori”: primo premio a Ilaria Zanetta, maggiorese che ha vinto con 36 fiori, portando una canzone di Massimo Ranieri dal titolo “20 anni”. Il presentatore Giorgio Magistrini commenta: «E’ stata una splendida esibizione che è piaciuta al pubblico ed alla giuria». Alla vincitrice è stata consegnata una copia del cortometraggio contro la guerra del regista gatticese Carmine Caraviello, girato a Maggiora.

I giurati

La giuria era composta da Gigi Caplotto speaker radiofonico, dal sindaco Giuseppe Fasola, da Mario Marzocchi della Pro loco, dalle insegnanti Maria Rosaria Tricarico e Franca Poggia, dal presidente Avis Diego Antonioli e, giurista d’eccezione a partire dal secondo tempo della kermesse, padre Armando Verdina, il nuovo parroco di Maggiora che ha “esordito” proprio sabato sera. Durante l’esibizione il gruppo dei giurati poteva esprimere il gradimento o meno lanciando per finta fiori, pomodori o pietre (che valevano come due pomodori). La sala era gremita, c’era un centinaio di persone a supportare gli artisti, amici e parenti dei cantanti stessi rimasti addirittura in piedi e provenienti da diverse parti della Valsesia e del Borgomanerese. I partecipanti arrivavano dai paesi vicini o da città, come la seconda classificata Martina Savoini, studentessa di Torino, legata a Maggiora fin dalla tenera età.

La manifestazione

Non sono mancati i momenti esilaranti con le “Caramba che incriccate” di Gargallo e i “Cuin” di Maggiora: le prime hanno ballato la canzone Tropicana, successo degli anni ‘90 con due protagoniste delle cinque che avevano il braccio al collo, mentre il secondo gruppo ha fatto un medley di canzoni dei Queen in italiano, con protagonisti però il Pomofiore e la giuria.
Giorgio Magistrini, organizzatore, nonché presentatore con Luisa Poggia, afferma che il Pomofiore ha incuriosito molte persone. «Siamo soddisfatti – dice – per il pubblico in sala; il compito dei giudici era difficile perché almeno tre o quattro canzoni erano davvero ben fatte. Padre Armando Verdina ci ha sorpreso poi salendo sul palco per un breve saluto, ed è diventato giudice con il suo cestino di pomodori, fiori e pietre».

Online

Tutta la serata è visibile su Youtube grazie a Caraviello. «Abbiamo ricevuto un commento positivo in diretta dalla Sardegna da un ragazzo che nella prima edizione si era esibito con uno spettacolo di magia». Il Pomofiore nasce nel 2013 da un’idea dei “Seri per caso”, 15 persone che decisero di organizzare spettacoli a scopo benefico collaborando con la parrocchia. A cinque anni dalla nascita il Pomofiore, con le sue canzoni e parodie, sta prendendo sempre più piede. Inoltre la manifestazione ha anche uno scopo benefico; finora sono stati raccolti 2000 euro per la parrocchia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente