Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Manca neve, la Mera’s Cup costretta a cambiare volto
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Manca neve, la Mera’s Cup costretta a cambiare volto

La scarsità di neve ha costretto gli organizzatori a rivedere percorso e modalità di gara: meno sport e più goliardia

La mancanza di neve rende difficile anche organizzare gli eventi più classici. Infatti quest’anno la Mera’s Cup, la tradizionale corsa in discesa a squadre su bob, cambia volto e percorso per adattarsi al fatto che la poca neve è limitata alle zone più alte. L’evento è in programma per sabato 5 marzo e si cercherà di renderlo un po’ meno sportivo e un po’ più goliardico. Ed ecco le novità comunicate dagli organizzatori 

Si partirà come sempre dal bar Boschetto, ma si scenderà dalla pista Boschetto; arrivati alla seggiovia Scopello-Mera, si percorrerà il paese a piedi, senza correre, fino al bar ristorante la Capanna. Nel tratto a piedi ci sarà un checkpoint dove per proseguire si dovrà bere un bicchiere di vino (un analcolico per i bambini). Dalla Capanna si riprenderà la discesa in bob fino all’arrivo della seggiovia Camparient.

Le salite per la partenza e dall’arrivo si effettueranno a piedi (ai bob ci penserà l’organizzazione). Vista l’esigua larghezza delle piste, l’iscrizione è limitata a 120 persone (12 squadre); classifica e modalità di gara rimangono le stesse delle scorse edizioni. Il percorso e il numero di iscritti non verranno modificati anche in caso di nevicate. Per tutti i dettagli e per le iscrizioni andare sul sito dell’Alpe di Mera.

Articolo precedente
Articolo precedente