Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Messaggio omofobo su Facebook: polemica sul consigliere di Vercelli
Attualità Gattinara e Vercellese -

Messaggio omofobo su Facebook: polemica sul consigliere di Vercelli

L'associazione Arcigay Rainbow ha chiesto le sue dimissioni. In seguito sono arrivate le scuse.

messaggio omofobo

Messaggio omofobo su Facebook: in queste ore a Vercelli impazza la polemica per il post apparso (e poi rimosso) sul profilo di un consigliere comunale.

Messaggio omofobo, il caso

«E questi schifosi continuano imperterriti. Ammazzateli tutti ste lesbiche, gay e pedofili». Sono le parole apparse sul profilo Facebook di Giuseppe Cannata, vicepresidente del consiglio comunale di Vercelli. Il post, apparso a commento di un contenuto condiviso dal senatore Simone Pillon, è poi stato rimosso. «Il contenuto della frase, che è stato cancellato dal suo profilo Facebook, risulta di un’inaudita violenza sia per la minaccia di morte (“ammazzateli tutti”) sia per l’accostamento fra l’omosessualità e la pedofilia – commentano dall’associazione Arcigay Rainbow Vercelli Valsesia, che chiede le dimissioni del consigliere – Mai, prima d’ora, siamo stati insultati e aggrediti in maniera così violenta da parte di un rappresentante delle Istituzioni della nostra città».

Le scuse

Il vicepresidente ha successivamente chiesto scusa, annunciando la sua autosospensione dal gruppo di Fratelli d’Italia in consiglio comunale per potere chiarire il tutto. «Non sono omofobo e non intendevo assolutamente offendere nessuno. Se l’ho fatto, chiedo scusa – ha dichiarato all’Ansa – Sono un medico, ho sempre aiutato tutti e ho tanti amici omosessuali che stimo e a cui voglio bene».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente