Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Parcheggio selvaggio e furti a Boca: «Potenziare la sorveglianza»
Attualità Novarese -

Parcheggio selvaggio e furti a Boca: «Potenziare la sorveglianza»

Il consigliere di minoranza Mirko Mora ha presentato un'interrogazione al sindaco.

Parcheggio selvaggio

Parcheggio selvaggio e furti sulle auto: il consigliere di minoranza di Boca Mirko Mora interroga il sindaco.

Parcheggio selvaggio malgrado i posteggi

Il consigliere di minoranza ed ex sindaco Mirko Mora interroga il sindaco: «Il servizio di polizia municipale è, per diversi aspetti, mal gestito, mentre è dovere dell’amministrazione comunale far sì che i servizi pagati dai contribuenti siano efficienti e utili alla comunità ed alla sua sicurezza». Inizia così l’interrogazione presentata al primo cittadino Flavio Minoli. Il consigliere, chiedendo una risposta scritta, afferma: «La rotonda di piazza Matteotti e l’area circostante sono diventate un posteggio – dice l’ex sindaco –. Non si contano i parcheggi in divieto di sosta o in doppia fila, per recarsi nei negozi adiacenti, intralciando il traffico e creando enormi pericoli alla circolazione veicolare e pedonale, nonostante gli stalli presenti siano spesso liberi. Non è quindi la carenza di parcheggi la causa di tale comportamento ma la mancanza di controlli, che genera pericolosa anarchia».

LEGGI ANCHE: Muro elettrico contro i cinghiali tra Boca, Cureggio e Maggiora

Furti

La stessa situazione è evidenziata anche nel centro storico: in via Cobianchi, via Senato, vicolo Giordano, via Roma, in zona Ronchetto e a ridosso del municipio, qui a causa di persone che si recano in posta o all’ambulatorio medico. E spesso occupati sarebbero anche i posti per disabili: «Usanza incivile, ma la mancanza di controlli è complice», chiosa Mora al proposito.

Inoltre, vi è anche la questione dei tre semafori in località Baraggia e Marello. «Da anni inspiegabilmente sono spenti o lampeggianti e in stato di totale abbandono – rimarca ancora il consigliere di minoranza –. La sicurezza stradale e l’incolumità dei pedoni, motivo della loro installazione, è minata; un incidente sarebbe oltretutto omissione di atti d’ufficio da parte del Comune». Mora solleva anche una questione di sicurezza personale: «I parcheggi del cimitero e delle scuole sono spesso teatro di furti con danni alle auto. Sul programma elettorale si assicurava l’aumento dei controlli e della presenza sul territorio della polizia municipale, negli orari non coperti dal servizio locale. Ma basterebbe far funzionare il servizio nelle ore coperte per vivere in un paese migliore e più sicuro».

La risposta

La risposta degli amministratori non soddisfa il consigliere di minoranza: «Le criticità osservate verranno prese in seria considerazione – scrive il primo cittadino – intensificando la presenza del responsabile del servizio sul territorio, per ovviare alle situazioni che potrebbero comportare intralcio alla circolazione e problemi di sicurezza veicolare o pedonale». «Se avessero realmente voluto prendere in mano le problematiche da me sollevate – replica mora – avrebbero potuto esaminarle e individuare come affrontarle, anziché impiegare trenta giorni per rispondere con poche righe».

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *