Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Pray territorio in primo piano: la festa alla Fagnana cambia volto
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Pray territorio in primo piano: la festa alla Fagnana cambia volto

La manifestazione tornerà in forma del tutto inedita dopo la pausa forzata del 2020.

Pray territorio in primo piano: la festa alla Fagnana cambia volto

Pray territorio in primo piano: dopo la pausa forzata del 2020, ritorna la storica festa della Fagnana.

Pray territorio in primo piano

Dopo un anno di pausa forzata, torna la festa della Fagnana. La manifestazione si farà però in forma del tutto inedita: a partire dal fatto che non sarà alla Fagnana. La kermesse d’estate promossa dal gruppo Pd Valsessera e dagli Amici della Fagnana è comunque in programma per domenica, anche se con due soli appuntamenti.
«Anche quest’anno – spiega Paolo Chioso, uno degli organizzatori – a causa delle incertezze e delle problematiche legate al Covid, la festa della Fagnana purtroppo si proporrà in forma ridotta. Lo scorso anno non è stata organizzata sempre a causa dell’emergenza, quest’anno proporremo qualcosa, anche se in piccolo, per far capire che ci siamo. L’organizzazione, in un periodo come quello che stiamo vivendo, era difficile ma siamo contenti di esserci, poi si vedrà il prossimo anno. Si tratta di una tradizione che è iniziata nel 1946 ed è stata interrotta solo lo scorso anno e che viene proposta proprio in concomitanza con l’inizio delle ferie dei lavoratori. Ci sarà un convegno dal titolo “Non solo diga, La Valsessera del futuro” che vuole essere un momento di riflessione e confronto sull’importanza della valorizzazione e riqualificazione dei territori montani ed in particolare della Valsessera».

Il programma

L’appuntamento è per domenica alle 9.45 nel salone polivalente di Crevacuore con gli interventi dell’onorevole Enrico Borghi della segreteria nazionale Pd Politiche per la sicurezza, dell’onorevole Chiara Braga della segreteria nazionale – Transizione ecologica, sostenibilità e infrastrutture. Sarà presente il consigliere regionale Domenico Rossi e Marco Bussone presidente Uncem. A portare i loro saluti saranno Paolo Furia segretario regionale Pd Piemonte, Rita de Lima segretaria Pd del Biellese. A introdurre e a moderare il convegno sarà invece Maria Rina De Matteo, segretaria circolo Pd Pray-Valsessera.

Gli Amici della Fagnana inoltre prepareranno “Polenta e tapulun” da asporto. Per prenotare il piatto tipico, entro mercoledì, contattare Paolo Chioso (339.2945.919) o Gerardo Vercella (329.3111.026). La “Polenta e tapulun” potrà essere ritirata, portando un apposito contenitore, dalle ore 11,30 alle ore 12,30 nella sede della Pro Loco di Pray.

Il libro

In occasione dei 70 anni della festa alla Fagnana nel 2016 è stato pubblicato un libro che ripercorre la storia, i protagonisti, gli aneddoti. «La prima festa de l’Unità in Valsessera – si legge – si svolge l’ultima domenica di luglio del 1946 e dura un solo giorno. Così come c’è un solo stand, quattro pali coperti da un telone di un camion, che fornisce vino, birra, gazzose e panini. I volontari al lavoro nella festa sono un centinaio: piantano piloni per sorreggere i fili dell’energia elettrica da Pray fino alla Fagnana, gettano passerelle di assi sul Sessera per il passaggio della gente, tirano tubi di gomma per l’acqua, sistemano lo stand e un improvvisato parquet per il ballo».

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *