Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Quarona telecamera mobile per vigilare sul paese
Attualità Borgosesia e dintorni -

Quarona telecamera mobile per vigilare sul paese

Il comune sta valutando l'acquisto di nuovi dispositivi per la videosorveglianza.

romagnano telecamera

Quarona telecamera mobile e nuovi “occhi elettronici” fissi vanno a integrare il sistema di videosorveglianza del paese.

Quarona telecamera in più

Il sistema di videosorveglianza di Quarona si fa più articolato, con l’inserimento di nuovi “occhi elettronici” fissi e mobili. Il Comune sta valutando l’acquisto di alcune telecamere per andare a coprire alcuni punti scoperti del territorio, in particolare nelle frazioni. E’ quello della sicurezza un aspetto su cui la giunta guidata dal sindaco Francesco Pietrasanta punta decisamente: in questo ambito rientrano infatti i primi provvedimenti quali i pattugliamenti serali e l’ordinanza contro i mendicanti molesti.

Cinque nuovi obiettivi

Il potenziamento della videosorveglianza passa attraverso cinque nuove telecamere (sono già una ventina quelle attive in paese) che l’amministrazione intende inserire nel futuro immediato: «Abbiamo chiesto i preventivi, poi si valuterà per l’acquisto – conferma Pietrasanta -. Di pari passo prosegue l’iter per il collegamento delle telecamere direttamente alla caserma dei carabinieri. La sicurezza è un aspetto che vogliamo curare con attenzione, per la tranquillità dei cittadini e per azzerare gli episodi di vandalismi che ogni tanto ancora accadono».

I luoghi

Sono già definiti i punti dove verranno collocate le telecamere: «Due a Valmaggiore, agli accessi della frazione, dato che l’abitato è ora completamente scoperto – anticipa il primo cittadino -. Una terza all’uscita del paese in direzione di Varallo, e una quarta sulla strada che sale al Fei. Quest’ultima avrà il compito specifico di verificare il passaggio di mezzi pesanti: esiste un divieto di transito per mezzi superiori alle tre tonnellate e mezzo senza autorizzazione, ma la strada si presenta in condizioni devastate soprattutto nell’ultimo tratto anche a causa del passaggio di questi veicoli; vogliamo così tenere sotto controllo la situazione e individuare i trasgressori».

La telecamera mobile

Ci sarà poi una quinta telecamera, non fissa ma mobile: «Diventa utile avere un apparecchio da spostare in caso di necessità. Sarà da utilizzare per casi specifici, per esempio di vandalismi o scarichi abusivi di rifiuti». Il sindaco prosegue le uscite di pattugliamento serale e notturno con altri amministratori e collaboratori, con l’obiettivo di prevenire comportamenti sospetti, schiamazzi e vandalismi: «A settembre andremo anche a rivedere l’attività della polizia municipale – conclude Pietrasanta – in modo da rendere più efficaci i servizi di prevenzione e controllo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente