Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Serravalle opposizione chiede una navetta per i supermercati
Attualità Serravalle e Grignasco -

Serravalle opposizione chiede una navetta per i supermercati

L'unico esercizio di questo tipo in paese ha momentaneamente chiuso per lavori: da qui le difficoltà a fare la spesa per chi non ha l'auto.

serravalle opposizione

Serravalle opposizione propone l’istituzione di una navetta per consentire agli abitanti di fare la spesa.

Serravalle opposizione propone navetta

Il supermercato in paese ha temporaneamente chiuso. E per i serravallesi senza auto diventa difficile fare la spesa. Da qui la proposta: una navetta a chiamata per portare i serravallesi, impossibilitati a spostarsi, a fare spesa e ovviare alla temporanea chiusura dell’unico supermercato in centro paese. A chiederlo è Claudio Ambrogio Ercoli, capogruppo di “RinnoviAmo Serravalle” che in questi giorni ha presentato una interpellanza sulla questione in Comune. Da alcuni giorni l’attività commerciale presente in corso Matteotti ha abbassato le serrande per riuscire a portare avanti una serie di interventi di ristrutturazione. La situazione avrebbe generato non pochi problemi, a detta del consigliere di opposizione.

L’interpellanza

Nella interpellanza che Ercoli ha inviato recentemente in Comune si spiega: «Il perdurare della chiusura dell’unico supermercato in centro paese – scrive il capogruppo di “RinnoviAmo Serravalle – per lavori di ristrutturazione ha creato non poche difficoltà ai serravallesi del centro storico, venendo a mancare l’unico negozio di generi alimentari, escluse le rivendite di pane».

Le frazioni

Per riuscire a venire in contro alle esigenze in particolare di coloro che non hanno modo di spostarsi autonomamente, Ercoli propone la « valutazione dell’istituzione di un servizio navetta per i cittadini di Serravalle verso un supermercato, alla stregua di quanto organizzato al giovedì per il mercato, magari anche solo per un giorno alla settimana. Si potrebbe ipotizzare anche un servizio “a chiamata”». Ma non solo. Il consigliere di opposizione chiede anche che l’ipotetico pullmino per portare i serravallesi privi di mezzi nei supermercati limitrofi possa anche essere una soluzione per chi abita nelle frazioni dove «da anni mancano di un negozio di alimentari di qualunque genere».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente