Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Serravalle ricorda Luigi Gioira, vicepresidente Pubblica assistenza
Attualità Serravalle e Grignasco -

Serravalle ricorda Luigi Gioira, vicepresidente Pubblica assistenza

E’ il secondo lutto che colpisce la sezione della Bassa Valsesia. Lo scorso anno era scomparso Marco Milanini.

Serravalle ricorda Luigi Gioira. Da qualche settimana stava combattendo contro una grave malattia.

Serravalle ricorda Luigi Gioira

La Pubblica assistenza Bassa Valsesia ha perso un’altra sua colonna portante. E’ mancato pochi giorni fa all’età di 67 anni Luigi Gioira, vicepresidente del sodalizio. Originario di Gattinara, Gioira viveva a Bornate. Prima di andare in pensione aveva lavorato in una azienda tessile di Borgosesia. Si era avvicinato alla Pabv 10 anni fa e nel corso del tempo si è fatto largo all’interno del consiglio direttivo divenendo responsabile del servizio auto e “mano destra” del presidente.

La malattia

Da qualche settimana stava combattendo contro una grave malattia ma sino all’ultimo non ha abbandonato la divisa arancione, perché per lui la Pabv non era solo una semplice associazione di volontariato ma parte del suo cuore. E nonostante la malattia, ancora a giugno, volle a tutti i costi presenziare all’inaugurazione dell’“ambulatorio Amico”, al primo piano del palazzo in via Carlotto Cena che ospita anche la sede della Pabv.

L’ultimo saluto dei volontari

L’uomo lascia la moglie Giuliana, che ha sempre condiviso con il marito l’impegno in Pabv (dove svolge il ruolo di centralinista), la figlia Eleonora e la cognata Ivana. Al termine dei funerali il presidente della Pabv, Luca Milanini, ha voluto tenere un discorso ricordando l’impegno di Luigi, la sua capacità di portare avanti molteplici impegni e la sua capacità di tenere unite le persone. Il legame tra Gioira e la Pabv non è stato scalfito neanche dalla morte: come riportato sull’epigrafe, le eventuali offerte in suo ricordo saranno da devolvere al sodalizio serravallese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente