Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Serravalle si sposano vigile urbano e consigliera comunale
Attualità Serravalle e Grignasco -

Serravalle si sposano vigile urbano e consigliera comunale

Mauro e Sara si sono conosciuti nel 2002.

serravalle si sposano

Serravalle si sposano Mauro Mazzone e Sara Greco: matrimonio speciale fra l’agente di polizia locale e la consigliera comunale.

Serravalle si sposano Mauro e Sara

Matrimonio speciale a Serravalle: sabato 7 marzo in municipio si sono sposati Mauro Mazzone e Sara Greco, rispettivamente agente di polizia locale e consigliera comunale. La data scelta per il matrimonio (ovviamente antecedente alle attuali disposizioni che hanno fermato questo tipo di eventi) era davvero particolare «perché Mauro ha compiuto gli anni il 6 marzo e l’8 marzo è la Festa della Donna, quindi la scelta del 7 è stata quella di fare un’unica grande festa» racconta Piera Mazzone. Tra gli invitati al matrimonio, parenti e amici degli sposi, Mauro Martinoglio collega dello sposo, il consigliere Claudio Mazzone, l’assessore Marilena Carmagnola e l’assessore Uber Croso, colleghi di Sara in Amministrazione a Serravalle.

La musica

Lo sposo era in alta uniforme, la sposa indossava un elegante tailleur pantaloni e teneva tra le mani un magnifico bouquet di rose bianche e blu: hanno fatto da testimoni degli sposi Beatrice e Matteo, figli di Sara.
Mauro e Sara si conoscono e formano una coppia dal lontano 2002 e hanno scelto di ufficializzare la loro relazione con una cerimonia emozionante e coinvolgente, dove la musica del Maestro Ivan Cantarutti alla pianola e di Francesca Guala al violino, entrambi docenti presso le Scuole Medie Musicali di Borgosesia, ha giocato un ruolo importante. L’arrivo in Sala Consigliare dello sposo è stato accompagnato dalle note di: “Vorrei, vorrei” di Cesare Cremonini, una canzone che esprime il desiderio di prolungare in eterno la felicità di una giornata davvero unica, mentre per Sara c’è stata My Way, famosissima canzone di Frank Sinatra. La promessa di matrimonio è stata scandita da La cura di Franco Battiato: “Ti salverò da ogni malinconia, perché sei un essere speciale ed io avrò cura di te…” mentre il gran finale con foto e sorrisi, è stato affidato alle note di La vita è bella di Nicola Piovani.

La cerimonia

Il sindaco Massimo Basso ha celebrato il matrimonio civile, sottolineando la stima e l’amicizia per Mauro, vigile urbano in servizio dal 1 febbraio 1986, e Sara, consigliere alle Politiche giovanili. Massimo Basso ha apprezzato molto l’allestimento della sala consigliare, sobrio ed elegante, e gli intermezzi musicali, che hanno dato maggiore solennità al rito. Nel discorso ufficiale c’è anche stato spazio per un ricordo d’infanzia: «Ero un bambino e Mauro, che ha qualche anno in più, sfrecciava sul suo fiammante motorino e mi ha caricato per fare un giretto: quell’episodio mi è rimasto impresso per tutti questi anni». Il banchetto nuziale si è svolto a Borgosesia, alla trattoria La Croce Bianca, dove sono state servite portate raffinate e squisite, concludendo in bellezza con una magnifica torta. Sposi e invitati si sono poi trasferiti a Casa Turcotti, accolti da Marinella Mazzone e dalla mamma Bambina, cugine dello sposo, dove era stato preparato un ricevimento e il giovane musicista Elia Gugliermina ha offerto un concerto di pianoforte, alternando brani classici e moderni a sue composizioni.

Gli auguri

«Auguro a Mauro e Sara un avvenire di armonia e serenità – conclude Mazzone – con le parole del poeta libanese Kahlil Gibran: “Donatevi il cuore, ma l’uno non sia di rifugio all’altro, poiché solo la mano della vita può contenere i vostri cuori. E siate uniti, ma non troppo vicini, le colonne del tempio si ergono distanti, e la quercia e il cipresso non crescono l’una all’ombra dell’altro”».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente