Attualità Borgosesia e dintorni -

Stato di emergenza per la siccità: al Piemonte 7,6 milioni per opere urgenti

Adesso si attende il riconoscimento dello stato di calamità per il comparto agricolo.

Stato di emergenza per la siccità: al Piemonte 7,6 milioni per opere urgenti. Adesso si attende il riconoscimento dello stato di calamità per il comparto agricolo.

Stato di emergenza per la siccità: al Piemonte 7,6 milioni per opere urgenti

Il Consiglio dei ministri ha deliberato lo stato di emergenza per siccità per Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Veneto e Piemonte. Al Piemonte andranno 7,6 milioni per opere urgenti.

“Attendevamo questo riconoscimento che siamo stati tra i primi a richiedere – sottolinea il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio -. Lo stato d’emergenza è un passaggio indispensabile per intervenire in modo strutturale sull’emergenza che ci sta colpendo in questi mesi, ma anche per limitare il rischio che una situazione analoga si ripeta in futuro. Siamo soddisfatti che sui primi 36,5 milioni stanziati stasera dal Governo 7,6 arrivino in Piemonte”.
LEGGI ANCHE: Altro che siccità: a Riale 8mila metri cubi di neve “custoditi” per l’inverno

A che cosa serviranno i soldi

Questi fondi serviranno a mettere in campo le opere di somma urgenza per dare respiro alla rete idrica. “Ci auguriamo che arrivino al più presto anche le altre risorse per gli interventi strutturali necessari – continua il presidente -: solo in Piemonte superano i 100 milioni di euro, e che dopo lo stato di emergenza venga riconosciuto anche lo stato di calamità per la nostra agricoltura, che a livello nazionale conta già più di un miliardo di euro di danni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.