Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Valduggia assegna solo ora il palio del carnevale | LE FOTO
Attualità Borgosesia e dintorni -

Valduggia assegna solo ora il palio del carnevale | LE FOTO

Protagonisti i bambini della scuola primaria.

valduggia assegna

Valduggia assegna il palio del Carnevale: le premiazioni erano state bloccate dall’emergenza sanitaria.

Valduggia assegna il palio

Dopo l’emergenza sanitaria arriva finalmente il palio del Carnevale. Con la mascherata “La bella malefica” la scuola primaria di Valduggia si è aggiudicata il Palio del carnevale 2020. E al Circolo è stato assegnato il premio del “Venditore mascherato” scelto dai bambini. Le premiazioni del carnevale erano state sospese per l’emergenza sanitaria legata al Coronavirus e solo martedì sera hanno potuto essere recuperate nella sala consiliare del municipio.

Fai scorrere le immagini per vedere tutte le fotografie

I premiati

Ad aggiudicarsi il Palio sono stati gli alunni della scuola primaria, secondo classificato il rione Invozio con la mascherata “Allievi di Gaudenzio”, al terzo posto i Famai di Orcarale con “E’ solo questione di tempo”, e al quarto le Aigule di Rastiglione con “Robe d’l’aut mond”. Premiati per la partecipazione alla sfilata di sabato 8 marzo, anche il gruppo Aib di Valduggia, l’Arci Simone di Cossato, il comitato Tiratardi di Borgosesia e le majorettes Esperance di Valduggia. Ogni gruppo, oltre ad aver ricevuto una somma come rimborso spese, è stato omaggiato con un quadro ricordo del carnevale.

Il venditore mascherato

Durante la serata è stato annunciato il vincitore della giornata dedicata al “Venditore mascherato”. Anche quest’anno i giurati sono stati i bambini: dopo aver visitato bar e negozi, hanno votato i costumi preferiti. E il vincitore è stato il gestore del Circolo, mascherato da “uomo schiuma”. I commercianti saranno premiati con una foto della giornata che sarà consegnata direttamente nelle attività.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente