Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Varallo prima Festa del campanile in tempo di Covid | LE FOTO
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Varallo prima Festa del campanile in tempo di Covid | LE FOTO

La consuetudine risale al 1974, quando le campane della Collegiata suonarono all’unisono con tutte quelle delle altre chiese cittadine.

Varallo prima Festa del campanile 2020

Varallo prima Festa del campanile dall’inizio dell’emergenza sanitaria: la consuetudine risale al 1974.

Varallo prima Festa del campanile

Varallo animata dal suono delle campane. In occasione dell’annuale Festa del campanile, ieri la comunità parrocchiale ha celebrato la ricorrenza di quanto avvenuto nel 1974: era la prima volta che le campane della Collegiata suonavano all’unisono con tutte quelle delle altre chiese varallesi e, da allora, la terza domenica di ottobre è dedicata al ricordo di quel momento. Come vuole la tradizione, a precedere la messa solenne delle 11 è stato il suono proveniente da tutti i campanili di Varallo, mentre in centro città, a San Gaudenzio, iniziavano a radunarsi le confraternite, i rappresentanti delle chiese rionali, di vari gruppi e associazioni locali.

Fai scorrere le immagini per vedere tutte le fotografie

Senza processione

Per motivi di sicurezza anti-contagio da coronavirus, non si è potuta tenere la consueta processione con l’offerta di doni provenienti dai vari oratori minori, che hanno comunque preso parte alla festa mandando una propria delegazione. «Quella del Campanile – ha spiegato il prevosto don Roberto Collarini all’inizio della funzione – è infatti la festa che rappresenta tutte le realtà che rendono viva la nostra borgata di Varallo».

Le comunità

Presenti all’appello, le comunità del Baraggiolo, della Crosa e della Mantegna, dei Gerbidi, della Madonna del Cuore e della Madonna delle Grazie; il centro giovanile di Sottoriva e gli Amici di Lourdes-Hospitalitè Varallo Valsesia, l’Avas e il Centro Libri, la Caritas-Centro di ascolto, le corali San Gaudenzio, Arcobaleno e l’orchestra giovanile titolata a Piergiorgio Frassati. Non sono mancati i gruppi Bangladesh e Man, le catechiste, le priore di San Gaudenzio e dell’Incoronata e le confraternite del Santissimo Sacramento e della Santissima Trinità, legate rispettivamente alla Collegiata e alla chiesa di San Giacomo. Una messa è stata celebrata anche alle 8, mentre dopo la funzione delle 18 sono stati estratti i vincitori della sottoscrizione a premi a favore dell’oratorio “Pastore”.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *