Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Bimbo morto a 20 mesi: foto di percosse, un mistero che si infittisce
Cronaca Fuori zona -

Bimbo morto a 20 mesi: foto di percosse, un mistero che si infittisce

Sviluppi inquietanti sul caso-choc di Novara: si vuole capire da quanto tempo andavano avanti i maltrattamenti verso il piccolo.

Bimbo morto a 20 mesi: foto di percosse, un mistero che si infittisce. Sviluppi inquietanti sul caso-choc di Novara: si vuole capire da quanto tempo andavano avanti i maltrattamenti verso il piccolo.

Bimbo morto a 20 mesi: foto di percosse, un mistero che si infittisce

Prosegue il lavoro dei magistrati per far luce sull’esatta dinamica della morte del piccolo Leonardo Russo di 20 mesi avvenuta lo scorso 23 maggio a Novara, a seguito di percosse. Per il decesso del bimbo sono accusati di omicidio volontario pluriaggravato Gaia Russo Dieni, la madre di Leonardo e Nicolas Musi, il suo convivente. L’ultima indiscrezione ripresa da alcuni media, già da ieri, riguarderebbe una serie di fotografie del bimbo che testimonierebbero la presenza sul viso e sul corpo di evidenti segni di percosse.

Immagini scambiate tramite telefono cellulare

Le ultime verifiche dicono che le fotografie (in possesso degli inquirenti da quasi due mesi), risulterebbero essere state scambiate dai due conviventi tramite telefono cellulare. La magistratura avrebbe affidato a un perito l’incarico di stabilire a quando risalgono le fotografie. La nonna del bimbo aveva, infatti, mostrato, anche in varie trasmissioni televisive, immagini risalenti a una decina di giorni prima della morte, dove il bimbo risulta non avere segni particolari. Si tratterebbe quindi d’immagini risalenti a poco più di una settimana prima della morte.

Per maggiori informazioni novaranetweek.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente