Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Ivano Scarpa: addio al “papà” dei pompieri di Ponzone
Cronaca Sessera, Trivero, Mosso -

Ivano Scarpa: addio al “papà” dei pompieri di Ponzone

«Persona di grande professionalità e umanità»

Ivano Scarpa era stato capo distaccamento dal 1988 al 1992. Attivo dal 1958, rappresentava un punto di riferimento per tanti giovani che da lui hanno imparato come intervenire nelle emergenze

Ivano Scarpa era stato uno dei fondatori del distaccamento

I vigili del fuoco volontari di Ponzone hanno dato l’addio allo storico caposquadra Ivano Scarpa, morto a 82 anni. Era stato tra i fondatori del distaccamento di Ponzone, un punto di riferimento per tanti giovani che da lui hanno imparato come intervenire nelle emergenze. Proprio a metà luglio i vigili del fuoco di Ponzone hanno celebrato i sessant’anni di storia ricordando anche gli ex caposquadra che hanno scritto una pagina importante all’interno del gruppo. Ivano Scarpa era stato capo distaccamento dal 1988 al 1992, ma era attivo dal 1958 proprio dagli inizi essendo uno dei cinque fondatori. Prese il posto di Angelo Alfeo Soster che guidò i colleghi per circa 30 anni, dalla fondazione fino al 1988, quando si ritirò per raggiunti limiti di età.

Il ricordo di Capparoni

E Giovanni Capparoni, attuale caposquadra lo ricorda così: «Sicuramente, a parte la professionalità, era una persona con un grande livello di umanità. Io sono entrato nei vigili del fuoco pochi mesi dopo la sua nomina a capo distaccamento, abbiamo lavorato insieme a lungo e mi ha insegnato davvero tanto». Tra gli anni Ottanta e Novanta, ma anche prima, le emergenze in cui intervenivano i vigili del fuoco erano legate soprattutto agli incendi nelle fabbriche della zona: «Con lui ho fatto gli interventi più grossi in quegli anni lì – ricorda ancora Capparoni -. Gli incendi nelle fabbriche erano frequenti, c’era una attenzione diversa rispetto a oggi sulla sicurezza. Ricordo gli interventi alla “Loro Milan”, alla “Trabaldo” a Pray, alla “Kalosfil”. Ivano Scarpa era una persona molto preparata e attenta verso noi giovani, anche durante gli incendi o le varie emergenze ci istruiva alla perfezione, ci metteva nei posti strategici e aveva una particolare attenzione nei nostri confronti. Si preoccupava per noi che magari avevano meno esperienza».

“Rimane di lui un bel ricordo”

Insomma per l’attuale capo distaccamento è stato anche un punto di riferimento: «Il gruppo di allora ha imparato molto da lui e da mio papà. Rimane di lui un bel ricordo proprio per la sua passione nei confronti del personale, e la sua grande attenzione nei confronti del personale. Ivano Scarpa dopo aver terminato il suo mandato da caposquadra si ritirò a vita privata, mettendo però la propria esperienza per la crescita del distaccamento dei vigili del fuoco volontari di Ponzone. Lascia la moglie Diana, i figli Mauro con Sabina e le figlie Elena ed Elisa, oltre a Moreno con Silvia. Il funerale è stato celebrato nella chiesa di Trivero Matrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente