Cronaca Varallo e Alta Valsesia -

La Valsesia piange Pierangelo Cagnoli: ucciso da un malore lungo la strada

Oggi si celebra il funerale di un personaggio conosciuto e benvoluto.

valsesia in allarme

La Valsesia piange Pierangelo Cagnoli: ucciso da un malore lungo la strada. Oggi si celebra il funerale di un personaggio conosciuto e benvoluto.

La Valsesia piange Pierangelo Cagnoli: ucciso da un malore lungo la strada

E’ morto lungo la strada provinciale 299, dove spesso lo si vedeva a chiedere un passaggio in auto. Aveva 61 anni.La Valsesia piange Pierangelo Cagnoli, personaggio conosciuto da molti soprattutto perché spesso lo si vedeva chiedere un passaggio lungo le strade della zona.

Oggi il funerale

Il funerale viene celebrato nel pomeriggio di oggi, giovedì 13 gennaio, alle 15 nella chiesa parrocchiale di Cervatto. A celebrare il rito ci sarà anche il parroco di Quarona.
Maggiori particolari su Notizia Oggi in edicola

12 Commenti

  • LUISELLA BIDESE ha detto:

    Non vi viene mai in mente di fare il conto di quante morti da malore ci sono state da quando hanno iniziato a fare i vaccini Covid 19? E magari farci un articolo serio, di vero giornalismo d’inchiesta?

    • balena pelù ha detto:

      vieni da me a vaccinarti che ti ringiovanisci, cosi smetti di scrivere pinokkio e kenerendola

    • Antonio ha detto:

      Dovresti vergognarti a speculare sulla morte di una persona malata di tutt’ altro …

      • balena pelù ha detto:

        gentile Antonio, non e speculazione, ne tanto meno mi dovrei vergognarmi, in risposta di chi mette in ballo il covid x una morte di altro genere, ma quello che mescola il covid con altre patologie che si deve vergognare x essere ignorante al tema e fa confusione di informazione.
        io ho fatto solo un sollievo , x chi odia il vaccina , anche se non da certezze e garanzie, molti se ricordano da piccini si vaccinano x vari motivi, se va indietro della sua giovinezza ( ma anche oggi ) se va nelle forze armate, ( militare , carabinieri ed altro ) ti vaccinano x qualunque cosa di malattie, detto questo, visto la generazione viziati con pieni di tatuagi che ti mettono inchiostri velenosi x la pelle e x la salute va bene senza fare polemiche, e x il vaccino che ti tutela dalle malattie si fanno polemiche e tutti son dottori quando parlano, e quando stai male che fai ? vai dal mago pelù che ti legge le mani x darti la cura fai da te ?
        ma svegliati te e tutti gli altri che sono contro il vaccino, andate a vaccinarvi e lavate le mani quando tornate a casa con tutto quello che toccate, ma anche il naso che fa da filtro con tutta l’aria inquinata che respiriamo, e nessuno ci pensa.
        non vivere sopra la luna e nuvole e guarda la realtà, c’è il mondo impantanato di pandemia, che il peggio deve ancora arrivare, e te sta qui a guardare ste polemiche e chi anche scrive male e moralisti perditempo.

        VACCINATEVIIIIIII

        • ERIC ha detto:

          Anche la mamma di camilla sarebbe d’accordo…la ragazza e stata sfortunata ma nn e che per un figlio possiamo darci peso…se ne farà un altro no? Poi pfizer nn ha nessuna causa da risarcire a parte la pillola antifumo cancerogena,il contenzioso di kano dove sono morti alcuni bambini ma niente di grave..è una grande azienda , fidatevi fi pfizer e fidatevi dei virologi perche se vanno in tv nn possomo sbagliare.

  • alessandro belviso ha detto:

    mi è capitato diverse volte negli anni di fermarmi alla sua richiesta di autostop in zona doccio varallo, ricordo con simpatia le sue appassionate divagazioni durante i brevi tragitti, sui vari campioni di boxe e arti marziali.
    diceva che gli avevano tolto la patente auto.
    la tua tempra non ti ha preservato da un malore.
    uomo bonario di cui serberò un ricordo particolare.

    • Clorinda ha detto:

      io non dimentichero’ mai che di ritorno da una cena con amici a Varallo Sesia…me lo sono ritrovato in mezzo alla strada in piena notte e quasi vicino a casa ..a Quarona .Non ho mai compreso il perche’ vagasse di notte..e quella notte mi spaventai anche perche’ non mi aspettavo di certo un uomo in mezzo alla strada .Poi abbassai il finestrino e gli chiesi di spostarsi .Lo fece e mi sorrise.Questa scena mi rimane e rimarra’ per sempre come un ricordo .Auguro un buon viaggio verso la luce e verso la pace .

    • Ennio ha detto:

      Tale e quale, tornavo da un’escursione poco prima del crepuscolo e Pierangelo chiedeva l’autostop.
      Faccio mie le stesse parole di Alessandro, racconti vari e anche tanti inerenti i film che gli piacevano.
      Saranno 8 anni fa, e giunti a Quarona… “io scendo qui”.
      R.I.P.

  • Patty ha detto:

    Come al solito si trascina tutto in politica… Purtroppo si muore anche di qualsiasi altra malattia…. Informati

  • Vale ha detto:

    Buon viaggio roccia…

  • Giorgio Klingenfuss ha detto:

    Con i gruppi di escursionisti lo abbiamo spesso incontrato sulla mulattiera x Taponaccio di Cervatto, oppure verso Oro Negro … quando siamo andati alla Madonna del Balmone oppure sul Pizzo Tracciora

  • Claudio ha detto:

    Il Pierangelo lo conoscevo bene, anche perchè fratello di una mia compaesana. Tante volte gli ho dato un passaggio sia verso Doccio, che nel senso contrario. Molte volte lo trovavo un pò alticcio, ma la sua simpatia era comunque sempre al massimo. Oramai lui mi conosceva e non aveva nessun problema a passare qualche minuto a chiaccherare su qualsiasi argomento. Di km ne ha fatti tanti, con qualsiasi tempo, che facesse freddo, caldo, pioggia … ora continuerà a farlo nelle praterie del Paradiso. Un sincero abbraccio alla sorella che ha perso un meraviglioso fratello da parte mia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *