Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Madre e figlia contro un palo. Si costituisce l’uomo che le ha tamponate
Cronaca Fuori zona -

Madre e figlia contro un palo. Si costituisce l’uomo che le ha tamponate

Ferite due donne di Brusnengo: il pirata si presenta alla polizia e si scopre che ha già un precedente per omissione di soccorso.

Madre e figlia contro un palo: sono di Brusnengo le due donne ferite nell’incidente accaduto l’altro giorno sulla superstrada. Si costituisce il pirata che le aveva tamponate ed era fuggito.

Madre e figlia di Brusnengo fuori strada dopo essere state tamponate

Sono due donne di Brusnengo, madre e figlia, le persone rimaste ferite nell’incidente accaduto l’altro giorno sulla superstrada Maserano-Biella. Erano a bordo della loro Mini e stavano per imboccare l’uscita di Cerreto Castello quando sono state violentemente tamponate da un’Audi A4 che le ha spinte fuori strada, facendole finire contro un palo. Le due donne, 56 e 30 anni, accompagnate al pronto soccorso, hanno avuto prognosi lievi: quindici e dieci giorni rispettivamente.

Il pirata si è costituito: è recidivo

L’Audi aveva proseguito la sua corsa senza fermarsi a verificare la situazione e prestare soccorso. Così le forse dell’ordine si erano subito messe a caccia della vettura. L’avevano identificata, ma il proprietario ha scampato la cattura andando a costituirsi in Questura. Si tratta di un 30enne che ha già alle spalle vari precedenti, come condanne per rapina impropria e per stupefacenti. E addirittura una precedente accusa di omissione di soccorso, la stessa che gli viene imputata ora, assieme alle lesioni. E’ stato denunciato a piede libero.

Vai alla home per leggere le altre notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente