Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Omicidio di Leonardo, il compagno della madre sceglie il silenzio
Cronaca Fuori zona -

Omicidio di Leonardo, il compagno della madre sceglie il silenzio

Il bimbo massacrato di botte. Ma nessuno racconta la verità.

Omicidio di Leonardo, ancora nessuna dichiarazione.

Omicidio di Leonardo, l’interrogatorio

Ieri c’era attesa per l’interrogatorio di Nicolas Musi, il biellese accusato dell’omicidio del piccolo Leonardo Russo, bimbo di venti mesi della compagna Gaia,, anche lei agli arresti domiciliari. La tragedia risale al 23 maggio quando i due si presentano al pronto soccorso con il piccolo pieno di lividi. “E’ caduto dal letto”, si giustificano. Ma l’autopsia dice ben altro: il corpo era stato massacrato di botte. Ieri era atteso l’interrogatorio di Musi che ha deciso dinon rispondere alle domande degli inquirenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente