Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Prato Sesia e Cavallirio piangono Anna, mamma di don Fulvio
Cronaca Novarese -

Prato Sesia e Cavallirio piangono Anna, mamma di don Fulvio

Molto nota e benvoluta all'interno della comunità, è stata colpita dalla covid19.

prato sesia

Prato Sesia e Cavallirio si stringono al loro parroco: si è spenta sua mamma Anna Gnocchi.

Prato Sesia e Cavallirio in lutto

Si è spenta a 70 anni, colpita dalla Covid19. Anna Gnocchi era considerata dai suoi concittadini una persona molto aperta, disponibile, propositiva. La donna, che era nata nel 1950, era la mamma di Don Fulvio Trombetta, parroco di Prato Sesia e Cavallirio; proprio per essere accanto al sacerdote e coadiuvarlo nelle attività di guida della comunità, lei e il marito Luciano avevano scelto di trasferirsi nel paese da Novara, dove avevano vissuto per molti anni e dove Anna aveva svolto la professione di infermiera. E’ deceduta all’ospedale di Borgomanero, dopo essere stata colpita dal virus.

«Una presenza costante e attenta»

«Ho conosciuto la mamma di don Fulvio come una persona molto attiva – aggiunge Vito D’Aguanno, primo cittadino di Cavallirio – Quando la incontravo, era sempre pronta a presentarmi l’elenco delle cose che riteneva l’amministrazione comunale dovesse effettuare. La signora Anna, oltre ad essere la sua mamma, era una persona preziosa nella vita di don Fulvio. Sempre presente, sempre attenta e pronta ad aiutare il suo unico figlio. In un momento così drammatico per tutti, le modalità del rito funebre, così come ci vengono imposte, amplificano il dolore dei parenti, ma anche di tutta la comunità di Cavallirio, che non si può riunire in preghiera. Anna ci aveva abituati a una presenza costante, non solo nelle attività religiose, ma con saggezza e attenzione a tutte quelle attività legate alle tradizioni locali. Stretta nel dolore, la nostra comunità è accanto a don Fulvio e al suo papà Luciano, nel ricordo e nella preghiera».

«Un lutto che colpisce tutti»

«Essendo Don Fulvio arrivato a Prato da pochi mesi, non conoscevo Anna da molto tempo – afferma il sindaco di Prato Sesia, Alberto Boraso – ma so che stava cominciando a seguire attivamente le attività della nostra parrocchia e stava inserendosi molto bene nella realtà del paese. Sono molto dispiaciuto per il nostro parroco e la sua famiglia, perché quando questa malattia colpisce uno di noi è come se stesse colpendo tutti noi». Il Comune di Prato Sesia ha manifestato il proprio cordoglio anche attraverso il servizio di messaggistica Whatsapp diretto ai cittadini, scrivendo in un comunicato rivolto direttamente al sacerdote: «Affranti per la dolorosa circostanza e nel cordoglio che ci unisce, vogliamo dirti che siamo al tuo fianco in questo triste momento. Tutta la comunità si stringe in un caloroso abbraccio a te, Don Fulvio».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente