Cronaca Fuori zona -

Turista lascia l’hotel prendendosi biancheria e abiti di un dipendente. E poi aggredisce due persone

Incredibile episodio avvenuto sul Lago Maggiore.

Turista lascia l’hotel prendendosi biancheria e abiti di un dipendente. E poi aggredisce due persone. Incredibile episodio avvenuto sul Lago Maggiore.

Turista lascia l’hotel prendendosi biancheria e abiti di un dipendente. E poi aggredisce due persone

Stava per andarsene dall’hotel sul Lago Maggiore che lo aveva ospitato per qualche giorno quando è accaduto il fattaccio. Un dipendente si accorge infatti che l’uomo, un turista 42enne di nazionalità svizzera, ha indosso alcuni capi di vestiari che gli appartengono. Lo raggiunge e ovviamente chiede spiegazioni.

L’altro la prende male: volano parole grosse, ma alla fine il dipendente dell’hotel riesce a tornare in possesso dei propri abiti, lasciati nella zona del guardaroba.

Le lenzuola in auto

Ma il bello doveva ancora arrivare: il diverbio aveva attirato l’attenzione sul turista, tant’è che la titolare dell’hotel ha voluto dare un’occhiata all’interno della sua auto. E con grande sorpresa ha notato alcune lenzuola e federe indubbiamente di proprietà dell’hotel stesso.

A quel punto la donna affronta il turista chiedendo la restituzione della biancheria, ma l’uomo gli mette le mani addosso e la spinge contro un muro. Interviene nel frattempo anche un dipendente, a difesa della titolare, e si prende un calcione da parte del turista.
LEGGI ANCHE: Furto di lenzuola sporche nel vercellese

L’intervento della polizia

Intanto venivano chiamate le forze dell’ordine. Arrivano alcuni agenti della polizia che arrestano il 42enne. Il fatto è accaduto l’altro giorno a Pallanza.
Foto d’archivio

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *