Notizia Oggi Borgosesia > Cultura e turismo > La musica di Bach conquista la chiesa della Madonna Assunta di Postua
Cultura e turismo Sessera, Trivero, Mosso -

La musica di Bach conquista la chiesa della Madonna Assunta di Postua

Entusiasmo per il talento del violinista Alessandro Perpich.

La musica di Bach conquista la chiesa della Madonna Assunta di Postua.

La musica di Bach a Postua

Un repertorio tanto impegnativo quanto affascinante quello presentato sabato nella Chiesa della Madonna Assunta di Postua, illuminata per l’occasione in modo suggestivo con i colori del festival promosso dall’associazione MusicAltura e sotto la direzione artistica di Emanuele Valle.
Il concerto intitolato “Misticità nei soli di Bach” ha quindi avuto lo scopo non solo di divulgare l’opera del compositore tedesco ma anche di farne conoscere il significato religioso più nascosto.
Durante l’esibizione si è spiegato ad esempio come nel brano “Ciaccona” alla variazione 33 riferita agli anni di Cristo sia presente la melodia del corale della resurrezione. “I sei solo per violino” di J.S.Bach, suonati con estrema maestria con un violino “Carlo Landolfi” del 1750 dal violinista Alessandro Perpich, hanno reso magica la serata. Con una qualità sonora di sensazionale realismo, Perpich è arrivato al pubblico in maniera unica riscuotendo commozione, apprezzamento e gratitudine anche da parte dell’amministratore parrocchiale Sac. Mons. Alberto Albertazzi e del Sindaco Lella Patrosso.
Quello di Postua è stata la conclusione di una serie fortunata di concerti che ha permesso di  promuovere attraverso la musica le bellezze del territorio Valsesiano e di portare a conoscenza dei Valsesiani in modo diverso e accessibile, composizioni musicali spessore culturale che appartengono ad un alto repertorio classico.
“Punta di diamante del nostro concertismo” (secondo Repubblica), Perpich “è un violinista di talento straordinario. Intesa eccellente, incantevole lettura, successo calorosissimo” (Il Corriere della Sera). Ha tenuto concerti in USA, Sudamerica, Asia, Europa (Festival di Salisburgo, Salle Pleyel e Opera Garnier di Parigi, Avery Fisher Hall di New York, Ravinia Festival di Chicago, Tanglewood-Boston, Musikverein di Vienna, Suntory Hall di Tokio, Scala di Milano, Oriental performing Art Center Shanghai).

LEGGI ANCHE: MusicAltura ha ricordato l’alpinista Giorgio Bertone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente