Notizia Oggi Borgosesia > Cultura e turismo > Tempo di saldi: come fare acquisti “smart”
Cultura e turismo Borgosesia e dintorni -

Tempo di saldi: come fare acquisti “smart”

La guida allo shopping democratico a cura di Wiko e MKS MILANO FASHION SCHOOL svela i 5 capi must-have e tips per scatti social.

Carlo Migliori Tracollina

Come fare acquisti “smart” durante i Saldi e foto al “top”? La risposta arriva da Wiko – brand di telefonia portavoce del “lusso democratico” – che insieme a MKS – MILANO FASHION SCHOOL ha redatto una guida allo shopping democratico:

Carlo Migliori Camicia

  • Blazer. È il vero must-have per ogni stagione: è perfetto se abbinato a pantaloni sartoriali per un look più elegante e maschile, oppure ad una gonna plissettata, ma anche a jeans e ballerine per uno stile casual e sempre impeccabile.
  • Pantaloni a vita alta. Perfetti per ogni donna e occasione si prestano ad essere declinati nei vari stili, dal romantico al rock, con l’aiuto di accessori come cinture, foulard o fiocchi. Per uno scatto da lookbook? Optare per un’inquadratura dal basso verso l’alto: slancia la figura e conferisce importanza al soggetto.
  • Camicia. Torna protagonista indiscussa di ogni guardaroba con la primavera-estate 2020. Durante i saldi invernali si possono trovare occasioni per tutti i gusti e per tutte le tasche. Il consiglio per valorizzarla in uno scatto? Se con pattern rendetela protagonista portandola in primo piano privilegiando uno sfondo neutro (e per un effetto pancia piatta alzate un braccio sulla testa)!
  • Abito romantico. Tinta unita, in colori pastello, con stampe floreali o total black, può essere una risorsa sia in inverno che in estate. Con un semplice cambio di accessori lo stesso capo dà spazio a diverse interpretazioni. Per una foto d’impatto il consiglio è dare dinamicità al ritratto privilegiando scatti in movimento o con effetto bokeh.
  • Tracollina. Un’icona di stile dal 1955 come insegnava Coco Chanel. È l’accessorio che non deve mai mancare in ogni armadio.

Siete pronti? Da oggi niente più scuse. La frase “non so che cosa mettermi” non sarà più nel vostro “guardaroba” e con un po’ di astuzia anche il conto in banca vi ringrazierà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente