Notizia Oggi Borgosesia > Senza categoria > Sabato lo sciopero della grande distribuzione
Senza categoria Borgosesia e dintorni -

Sabato lo sciopero della grande distribuzione

Sabato scioperano i dipendenti di Federdistribuzione, della distribuzione cooperativa e di Confesercenti. La manifestazione nazionale è prevista a Milano.

Sabato scioperano i dipendenti di Federdistribuzione, della distribuzione cooperativa e di Confesercenti. La manifestazione nazionale è prevista a Milano. Da Borgosesia e Vercelli partirà un autobus per agevolare la partecipazione dei lavoratori in sciopero alla manifestazione nazionale milanese. Anche nel pieno periodo di acquisti natalizi, la dignità di chi lavora non va messa in discussione. Per questo i dipendenti di Federdistribuzione, della Distribuzione cooperativa e di Confesercenti scioperano sabato: per dire “no” a imprese che chiedono di ridurre il salario e i diritti di chi lavora e per riaffermare l’importanza del rinnovo del Contratto nazionale. Ciò che viene contestato dai lavoratori del vercellese – che partiranno per la manifestazione di Milano (prevista dalle ore 10.30) da Borgosesia alle 7 e da Vercelli alle 8 del mattino in un autobus predisposto dalla Filcams Cgil è ciò che viene contestato dai lavoratori di tutta Italia. Le imprese cooperative, pur dichiarandosi favorevoli al rinnovo del contratto, non intendono fare passi indietro su importanti questioni come: il divisore orario maggiore a tutti i dipendenti, la riduzione della maggiorazione per il lavoro domenicale, lo straordinario e il notturno, l’indiscriminato superamento del pagamento delle assenze brevi per malattia, il minor riconoscimento dei permessi retribuiti per i dipendenti delle piccole cooperative, l’ampliamento dell’applicazione delle previsioni contrattuali in materie di piccole cooperative anche a imprese grandi. Eppure si tratta di lavoratrici e lavoratori che svolgono il loro lavoro in supermercati e negozi, di quelli che operano negli uffici affinché tutto funzioni e di quelli che movimentano nei magazzini migliaia di prodotti: centinaia di migliaia di dipendenti che consentono alla merce, ogni giorno, di ‘passare’ dal produttore al consumatore. «Ci piacerebbe far circolare messaggi di solidarietà a tutti i lavoratori coinvolti – dichiara Valter Bossoni della Filcams Cgil Vercelli Valsesia – a partire dal dissuadere tutte le persone a fare acquisti nelle catene commerciali coinvolte nello sciopero. L’astensione dallo shopping sarebbe un gesto importante sabato 19 dicembre! ma anche per la domenica successiva»

Articolo precedente
Articolo precedente