Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Cureggio morto in casa trovato da un vigile
Cronaca -

Cureggio morto in casa trovato da un vigile

La vittima è Alberto Manfredi, classe 1949, ex dipendente della Thun-Shimano, in pensione da anni e molto conosciuto in paese.

Cureggio morto in casa trovato da un vigile. La vittima è Alberto Manfredi, classe 1949, ex dipendente della Thun-Shimano, in pensione da anni e molto conosciuto in paese.

Cureggio morto in casa trovato da un vigile

Erano stati i vicini di casa a lanciare l’allarme. E così giovedì 4 luglio verso il tardo pomeriggio sul posto è intervenuto l’agente della polizia locale per verificare la situazione. E’ stato lui che ha trovato il corpo. La porta di ingresso della abitazione dell’uomo era aperta, all’interno c’era ancora la radio accesa così come le luci. Il cadavere dell’anziano era riverso a terra.

LEGGI ANCHE Pensionato morto in casa: trovato dai vigili del fuoco

Il decesso potrebbe risalire ad almeno tre giorni fa, l’uomo abitava da solo dopo la morte dei genitori. Potrebbe essere stato colpito all’improvviso da un arresto cardiaco che non gli ha lasciato scampo. I vicini di casa di via Mazzini non vedendolo da alcuni giorni si erano insospettiti e avevano quindi avvertito le autorità competenti. Dopo il ritrovamento l’agente ha fatto intervenire i carabinieri per i rilievi del caso. Ma la dinamica era chiara. Manfredi è morto per un malore improvviso. L’uomo era conosciuto in paese. In passato aveva lavorato alla Thun-Shimano e da qualche tempo ormai era in pensione.

Foto d’archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente