Notizia Oggi Borgosesia > Cultura e turismo > Venerdì Santo di Romagnano entra nel circuito Unesco
Cultura e turismo Novarese -

Venerdì Santo di Romagnano entra nel circuito Unesco

Si apre il percorso per candidare queste tradizioni al riconoscimento come "Patrimonio immateriale dell’umanità”

Venerdì Santo di Romagnano vuole entrare nel circuito delle Sacre Rappresentazioni

Venerdì Santo di Romagnano punta all’Unesco

Anche Romagnano porta avanti il percorso per il riconoscimento Unesco delle Sacre Rappresentazioni. Nei giorni scorsi, i rappresentanti di ventotto Paesi, sedi di altrettante rappresentazioni della Passione di Cristo, si sono incontrati a Roma. Qui hanno stilato un’intesa fra loro e con l’associazione “Europassione per l’Italia”. Un passo importante nel processo di candidatura di queste tradizioni per il “Riconoscimento del Patrimonio Immateriale dell’Umanità”.

Un rete di Sacre rappresentazioni

La candidatura per il riconoscimento riguarda perlatro diverse località con le rispettive tradizioni. «Il protocollo d’intesa darà origine a un accordo di valorizzazione del percorso di candidatura – spiegano da Europassione – La“Rete dei Sindaci delle Passioni di Cristo” sostiene le azioni di tutela e di salvaguardia in favore di questo elemento della cultura della tradizione italiana ed europea».

Opportunità per il territorio

Soddisfatto il presidente Arienta: «Si tratta di tradizioni secolari, parte della cultura immateriale – spiega –. E il protocollo rappresenta un passo importante perché prevede anche un riconoscimento ufficiale da parte dei Comuni interessati dalle rappresentazioni. Comuni che si impegnano così a fare sì che le attività di questo tipo nei loro territori siano mantenute e salvate. Si tratta, infatti, di tradizioni che vanno viste come un’opportunità per le varie comunità».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente