Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Borgosesia protesta contro schiamazzi e marmitte rumorose
Attualità Borgosesia e dintorni -

Borgosesia protesta contro schiamazzi e marmitte rumorose

Le lamentele provengono soprattutto dalla zona di piazza Cavour

borgosesia protesta

Borgosesia protesta contro i rumori notturni nelle zone del centro.

Borgosesia protesta per il rumore

Rumori troppo forti nelle ore serali: gli abitanti di Borgosesia protestano. «E’ difficile stare tranquilli e riposare in questa stagione a Borgosesia: schiamazzi e marmitte rumorose ci stanno rendendo le serate invivibili»: a protestare per il fracasso sono alcuni residenti dell’area attorno piazza Cavour. E lamentele arrivano anche da altre zone della città.

Le marmitte

Sotto accusa sono soprattutto le “sgasate” di ciclomotori e scooter: «In orario serale ci sono alcuni ragazzi che passano ripetutamente in sella ai loro motorini – viene spiegato -, che sono evidentemente stati modificati con marmitte non regolari e rumorose. Passano e accelerano su tutta la direttrice dal ponte di Aranco sino arrivare in via Duca d’Aosta. E il frastuono è assordante, tanto più che d’estate si sta con le finestre aperte».

Gli schiamazzi

I residenti (alcuni dei quali riferiscono di essersi già rivolti in municipio per segnalare la situazione) lamentano anche urla e schiamazzi: «Con la bella stagione la sera è diventata invivibile – protestano -, dopo una certa ora ci sentiamo abbandonati. Sarebbero forse opportuni controlli mirati, non vorremmo che lasciando fare si perda il controllo della situazione: non ci interessa che vengano fatto multe, speriamo solo di poter dormire sonni tranquilli».

Gli altri provvedimenti

La questione del chiasso eccessivo e dello scarso senso civico è assai discussa in queste settimane. Nei giorni scorsi il sindaco Paolo Tiramani ha fatto eliminare il dehor di un bar (con avvertimento al locale di sanare la situazione per evitare altri provvedimenti) dopo le tante lamentele dei vicini per grida e schiamazzi. Nell’ultimo consiglio comunale è stata sollevata una questione su decoro e sicurezza per l’area dei giardini pubblici. Anche i consiglieri comunali delegati alla sicurezza, Chiara Godio e Ferdinando Nardella, hanno ribadito la volontà di dare una stretta dopo alcuni episodi di vandalismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente