Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Coggiola, la casa di riposo aprirà ai non autosufficienti
Attualità Borgosesia e dintorni -

Coggiola, la casa di riposo aprirà ai non autosufficienti

32 posti, 12 in più di quelli attuali, e un nuovo assetto, quello di Residenza sanitaria assistita gestita dalla coop biellese Anteo. Una trasformazione strutturale e organizzativa che consentirà alla casa di riposo di Coggiola di accogliere anche ospiti non autosufficienti. 

32 posti, 12 in più di quelli attuali, e un nuovo assetto, quello di Residenza sanitaria assistita gestita dalla coop biellese Anteo. Una trasformazione strutturale e organizzativa che consentirà alla casa di riposo di Coggiola di accogliere anche ospiti non autosufficienti. I lavori di ampliamento partiranno nel 2016 e seguiranno passo a passo il progetto che il Comune ha presentato in Regione ora al vaglio delle Belle Arti. Come è noto, infatti, la casa di riposo ha sede a Villa Fila, dimora vincolata dalla Soprintendenza in quanto di interesse storico e architettonico. Il Comune comparteciperà con un contributo di 650mila euro dilazionati in 15 anni. Durante i lavori gli ospiti non saranno spostati.