Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Coronavirus Borgosesia: Igea regala ecografo all’ospedale
Attualità Borgosesia e dintorni -

Coronavirus Borgosesia: Igea regala ecografo all’ospedale

Lo strumento sarà estremamente utile anche per la diagnosi di polmonite interstiziale, spesso connessa al Covid19.

coronavirus borgosesia

Coronavirus Borgosesia: da Igea un dono di primaria importanza all’ospedale cittadino per la diagnosi di Covid19.

Coronavirus Borgosesia, il dono di Igea

Un nuovo strumento estremamente utile già in tempi normali e ora davvero importantissimo: l’associazione “Igea – Prevenzione vita e salute” ha donato all’ospedale di Borgosesia un ecografo MyLab X5. L’acquisto era stato programmato nei mesi precedenti, in accordo con i medici dell’ospedale, «ma in questo momento così particolare – sottolinea Piera Mazzone -, la sua acquisizione è ancora più importante, essendo ormai stata dimostrata dal punto di vista clinico e scientifico, l’importanza della diagnostica ecografica nell’ambito delle polmoniti interstiziali, patologia diventata tristemente nota perché associata all’epidemia di Sars Covid-19».

“Grazie ai cittadini”

La presidente di Igea, Maria Marcon Di Biase, con la vice Carmela Marsilla e tutte le volontarie dell’associazione, è orgogliosa del grande risultato e ringrazia i cittadini che con le donazioni hanno contribuito a realizzare tempestivamente il progetto: «Ogni centesimo investito in questo acquisto è stato raccolto grazie alle iniziative proposte e messe in atto con fatica ed entusiasmo dall’associazione, ed è stato donato da cittadini che, mossi da solidarietà ed altruismo, hanno contribuito con generosità al raggiungimento dell’importante obiettivo».

Volontari in attività

La presidente ha voluto sottolineare che, anche in questo momento così delicato e difficile dal punto di vista sociale e sanitario, l’associazione resta sempre al fianco dei cittadini collaborando direttamente con il personale sanitario: sono stati donati all’ospedale di Borgosesia più di mille mascherine, camici e cuffie, realizzati dalle volontarie sotto la guida della vice presidente: «Insieme e con piccoli gesti, è sempre possibile fare grandi cose».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *