Attualità Fuori zona -

Corsa Biella-Piedicavallo, polemica per l’assembramento: “Il Covid non c’è più?”

Un caso che sta tenendo banco sui social.

Corsa Biella-Piedicavallo, polemica per l’assembramento: “Il Covid non c’è più?” Un caso che sta tenendo banco sui social.

Corsa Biella-Piedicavallo, polemica per l’assembramento: “Il Covid non c’è più?”

Polemiche sui social (e non solo) per la Biella-Piedicavallo, manifestazione sportiva che nella giornata di ieri, domenica 21 marzo, ha visto la partecipazione di tantissimi di atleti. Come prevedibile, l’assembramento dei partecipanti alla partenza ha scatenato le polemiche di alcuni cittadini costretti alle dure regole della zona rossa: “Scusate perchè noi dobbiamo rispettare distanze e quant’altro e questi fanno quello che vogliono? Poi non lamentiamoci se i contagi aumentano”. Lo riporta la Provincia di Biella.
LEGGI ANCHE: Carcoforo cancella la Ciaspolissima: si rischia assembramento con centinaia di persone

L’intervento del sindaco di Biella

Polemiche che sono cresciute d’intensità tanto da provocare l’intervento dello stesso sindaco Claudio Corradino:

“Sto sentendo e leggendo molte polemiche in queste ore relative alla corsa podistica. Tengo a precisare che la gara non è stata autorizzata e non necessitava di autorizzazioni da parte del comune di Biella in quanto gara di carattere nazionale organizzata 4nel rispetto dei protocolli attualmente in vigore. I protocolli consentono lo svolgimento di manifestazioni di carattere nazionale come quello che si giocherà tra poco al Forum tra Biella e Mantova così come a breve ripartiranno altri campionati come l’Eccellenza di calcio con la nostra Biellese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *